BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

IDEE/ Che cos'è il Bene? Una domanda per l'Europa

Pubblicazione:

Vasilij Grossman (1905-1964) (Foto dal web)  Vasilij Grossman (1905-1964) (Foto dal web)

 Il che domanda, tuttavia, un atto di libero riconoscimento e assenso, un investimento di energie volte al riconoscimento della verità del nucleo spirituale delle culture e tradizioni che oggi si trovano insieme nel Vecchio Continente. Così, al Bene e all'agire ordinato al Bene il convegno affida la possibilità di ripensare la coabitazione europea, facendolo oltre ogni neutralizzazione degli elementi connotanti in proprio l'originalità e originarietà dell'umano. 

Originalità e originarietà che sono potenziate dal Bene per l'uomo, da un Bene capace di stare di fronte al male, secondo l'invito sempre attuale che Vasilij Grossman lancia in Vita e destino. Difatti, in alcune celebri pagine di questo romanzo, riecheggia proprio la domanda del convegno: What is "Good"?, domanda che si traduce in quella posta da Grossmann: "In che cosa consiste il bene?", per proseguire nei passi noti: "Bene per chi? Di chi? […] La crudeltà dell'esistenza genera il bene nei cuori grandi ed essi lo portano nella vita, stimolati dalla speranza di cambiarla similmente al bene che alberga in loro […]. A fianco del grande bene esiste una bontà quotidiana. È la bontà della vecchia che porta un pezzo di pane ad un prigioniero, del soldato che dà da bere dalla sua borraccia al nemico ferito, della gioventù che ha pietà della vecchiaia, è la bontà del contadino che nasconde nel fienile il vecchio ebreo". 

E di che cosa, più di questo Bene, ha oggi bisogno l'Europa? La sfida che attende l'European Society for Moral Philosophy, e cui essa inizia a rispondere con questo convegno, è dunque coraggiosa: essa intende convocare studiosi di diverse tradizioni, provenienze e credo a riflettere sul Bene e la bontà di cui ogni uomo ha bisogno affinché l'umanità continui a rifiorire.

< br/>
© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.