BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

LETTURE/ Sogni, filosofia, amore e Bibbia, così Dante (ri)prende vita

Pubblicazione:

Un'edizione della "Commedia" appartenuta a Galileo Galilei (LaPresse)  Un'edizione della "Commedia" appartenuta a Galileo Galilei (LaPresse)

Quale Dante studiamo? Sorge il dubbio che tra amanuensi e copisti le varianti dovute ad errori e sviste abbiano trasformato il testo. Non sappiamo infatti che abbiamo della Commedia più di 800 manoscritti, e che le oltre 2mila prime copie a stampa del Quattrocento sono elaborate su altrettanti manoscritti perduti… Dante e i suoi sogni, altro che filosofo e razionale, Dante capace di innamoramenti sanguigni. Dante e la Bibbia, che troppe volte è trascurata come riferimento imprescindibile della forma e della sostanza, quasi che il politically correct che ci fa vergognare di chi siamo potesse nascondere l'evidenza del Dante cristiano. Dante come personaggio: che una scrittrice come Bianca Garavelli ha reso protagonista di un suo romanzo, Le terzine perdute di Dante. Perché bisogna tirarlo giù da un piedistallo che non gli fa onore, visto che di piedistalli in vita ne ha avuti pochi, visto che la sua carica rivoluzionaria non temeva le mescolanze, di genere, stili, realtà e umanità più varia. Dante per tutti, anche per i principianti, che non sono gli incolti, ma coloro che principiano: anche i più piccoli, anche i ragazzini, cui si può benissimo raccontare l'autobiografia della Commedia, come ha fatto con successo Paolo Di Paolo, giornalista e scrittore. Certo che il poema propone le domande che contano, tutti i perché che solo i bambini sanno farsi, e un'immagine di Dio non convenzionale e capace di sorprendere i giovani lettori.



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.