BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

LETTURE/ Govindo, quel piccolo e imprevedibile dono di Madre Teresa

Pubblicazione:

Madre Teresa di Calcutta (LaPresse)  Madre Teresa di Calcutta (LaPresse)

Protagonisti indiscussi di questo testo sono i fratelli di Govindo: Maria, Angela, Cristina e Luigi. Non solo protagonisti ma anche autori di pagine che fanno della storia una narrazione a più voci, un altro motivo che rende questo libro bello per meriti che vanno oltre la forza della storia raccontata.

Su Govindo, il bambino che compare come una meteora e scompare come una stella cadente che riempie di sé e della propria assenza tutto il cielo, le pagine indimenticabili sono tante. Vogliamo citare la più semplice di tutte: quella che lo descrive mentre corre sui pavimenti di casa come un qualsiasi irrequieto monello. Perché quello che racconta il libro è questo: non la straordinarietà di un'adozione, ma la normalità dell'irrompere nell'esistenza di un dono, che la cambia. E la forza motrice del cambiamento non sono le difficoltà, spesso apparentemente insormontabili, di una malattia inarrestabile. Nulla di più conclusivo delle parole iniziali con le quali l'autrice apre il libro: "Amo mio figlio. Piccolo e scuro. Ferito nella carne e nell'anima. Amo il suo sorriso e i suoi occhioni neri. Amo i piccoli gesti che annullano la distanza fra noi".

 

-
Marina Ricci, "Govindo. Il dono di Madre Teresa", Ed. San Paolo 2016, pagine 160, euro 14,50, eBook euro 7,99.



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.