BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

LETTURE/ La nostra misura stretta e il "Legno" che ci salva

Pubblicazione:

Masaccio, La cacciata dei progenitori dall'Eden, particolare (1425) (Immagine dal web)  Masaccio, La cacciata dei progenitori dall'Eden, particolare (1425) (Immagine dal web)

C'e un piccolo brano di Isaia molto preciso a questo proposito; è tratto dal capitolo 44 e descrive il lavoro dell'uomo, a partire dall'uso del legno: "Tutto ciò diventa per l'uomo legna da bruciare; ne prende una parte e si riscalda o anche accende il forno per cuocervi il pane o ne fa persino un idolo e lo adora, ne forma una statua e la venera". Amaramente il profeta osserva che l'uomo "ha un cuore illuso che lo travia" e non sa liberarsene e riconoscere la vanità dell'idolo. Soddisfatti i bisogni primari, ecco l'ideologia bussare alla porta del pensiero e farsi corpo, con tutte le storture che ben conosciamo.

Ma è proprio un legno quello che ci ha salvati. "Ecco il legno della croce", canteremo tra pochi giorni. Dolce legno e arca per il mondo naufrago.



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.