BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

LETTURE/ Giorgio Bassani, non basta un Giardino a salvarci dal male

Pubblicazione:

Giorgio Bassani (1916-2000) (Foto dal web)  Giorgio Bassani (1916-2000) (Foto dal web)

Nel frattempo le leggi razziali si inaspriscono e la famiglia dei Finzi-Contini viene travolta: tutti vengono arrestati e deportati in Germania, tranne Alberto, che muore di cancro. Nella monumentale tomba di famiglia è sepolto solo il figlio; gli altri muoiono in campo di concentramento. Fino alla fine i componenti della famiglia hanno continuato a sperare di essere risparmiati, a respingere il pensiero dell'orrore che si consumava al di là del cancello della loro villa. Ma il male è entrato e li ha ghermiti.

Il romanzo è molto meno una denuncia dei crimini nazisti e fascisti che una meditata riflessione sul male che si insinua nelle relazioni più limpide, sulla lama di menzogna che avvelena il fiore della giovinezza, sull'illusione che una vita appartata protegga dalla violenza della storia. Come tale appartiene di diritto alla grande narrativa novecentesca.



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.