BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

LETTURE/ Shakespeare, più enigmatico di Monna Lisa

Pubblicazione:

Michelangelo, Studio per la Sibilla (Immagine dal web)  Michelangelo, Studio per la Sibilla (Immagine dal web)

"Spegniti, spegniti, breve candela./ La vita non è che un'ombra che cammina,/ un povero attore/ che si agita e pavoneggia la sua ora sul palcoscenico/ e poi nessuno più l'ode. È un racconto narrato/ da un idiota, pieno di strepito e di furore,/ che non significa nulla".

 

Macbeth di fronte alla moglie morta folle e suicida. Nulla, vuoto e caos; dung and death, ingiustizia di morte che le nostre mani hanno causato.

We are such stuff
As dreams are made on; and our little life
Is rounded with a sleep
(The Tempest, V, i)

 

"Siamo della stessa materia/ Di cui i sogni sono fatti;/ e la nostra piccola vita/ è racchiusa in un sonno"

 

Prospero, di nuovo potente, di nuovo "re": Siamo sogni di una notte, anche quando giustizia è fatta.

To be, or not to be — that is the question:
Whether 'tis nobler in the mind to suffer 
The slings and arrows of outrageous fortune
Or to take arms against a sea of troubles, 
And by opposing end them

The time is out of joint —
O cursèd spite,
That ever I was born to set it right!
(Hamlet)

"Essere, o non essere — quella è la domanda:/ se sia più nobile nella mente soffrire/ le frustrate e le frecciate della fortuna oltraggiosa/ o prendere le armi contro un mare di guai/ e resistendo porvi fine// Il tempo è fuori posto — O Maledetta sfortuna, che io sia nato per rimetterlo a posto"

 

Amleto, padre perso, corona persa, amici persi e madre rubata da un nuovo amore. Portar giustizia nel mondo, rimettere addirittura a posto la giuntura delle ossa del tempo, la grande vocazione, impossibile, se non confidandosi che ci sia senso in "the fall of a sparrow", la  caduta di un passero. 



< PAG. PREC.   PAG. SUCC. >


COMMENTI
26/04/2016 - Shakespeare cattolico (Tiziano Villa)

Su Shakespeare si e' scritto di tutto e di piu', data la sua grandezza, ma non dimenticherei il suo retroterra di cattolicesimo resistente, vedi Shadowplay: The Hidden Beliefs and Coded Politics of William Shakespeare, by Clare Asquith. Publisher: PublicAffairs; Reprint edition (June 27, 2006). un libro affascinante sul periodo e il contesto culturale decifrabile nelle sue opere (e ci sono altri studi che lo confermano).