BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Cultura

LETTURE/ Da Eschilo a Péguy, Dio ha bisogno del nostro sonno

Charles Péguy (1873-1914)Charles Péguy (1873-1914)

Riaprendo ancora una volta i misteri di Péguy, ecco ciò che scrive questo poeta segnato dalla lotta per il pane quotidiano e dall'incomprensione di tanti amici:

Non mi piace chi non dorme, dice Dio.
Il sonno è l'amico dell'uomo.
Il sonno è l'amico di Dio
Beato chi spera. E che dorme.
Disgraziato colui che veglia e non si fida di me.
Perché da qui a domani, io, Dio, sarò forse passato.

© Riproduzione Riservata.