BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Cultura

STORIA/ Berlusconi "spalla" di Cosa nostra? Ecco dove fa acqua il teorema dei pm

La cattura di Bernardo Provenzano (Infophoto)La cattura di Bernardo Provenzano (Infophoto)

Sul top manager di Mediaset grava un'imputazione non ambigua: "È stato l'esattore e in qualche modo il cassiere di Cosa nostra, facendo da intermediario tra i boss e Berlusconi".

C'è solo un inconveniente sul piano giuridico. Al pari di Giulio Andreotti non si è accertato finora che Berlusconi e Dell'Utri abbiano mai preso parte a trattative per far scemare la durezza del regime carcerario al quale i mafiosi erano stati condannati.

Allo stato dei fatti, cioè delle prove disponibili ai magistrati, non se ne occuparono. Né come rappresentanti dello Stato e del governo né per conto dei Corleonesi.

© Riproduzione Riservata.