BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

LETTURE/ Hasan Ali Toptas, la felicità e la tristezza di cercare se stessi

Pubblicazione: - Ultimo aggiornamento:

Hasan Ali Toptas (Foto dal web)  Hasan Ali Toptas (Foto dal web)

Il quinto capitolo però — Frontiera — si distingue dagli altri per il suo crudo realismo. Leggendolo ci si trova lì, gettati al confine turco-siriano, si sente lo schiaffo in faccia del comandante, si prova sulla propria pelle la crudeltà dei posti dimenticati da tutti, si arriva al limite del delirio insieme a Ziya e alla fine tra la speranza e lo sfinimento ci si chiede: passeranno questi venti mesi? Si potrà mai essere come prima?

Questo è ciò che fa di Hasan Ali Toptas; lavorare sull'umano. Tutto il resto diventa uno strumento per capire com'è fatto l'uomo e questo lavoro di individuazione degli angoli più nascosti dell'essere ci è donato in un linguaggio vivo, che soffre e gioisce insieme all'uomo.



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.