BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

CHESTERTON/ Gabriel Gale, la ragione e il senso della realtà

Pubblicazione:

Gilbert Keith Chesterton  Gilbert Keith Chesterton

Proprio The Poet and The Lunatics: Episodes in the Life of Gabriel Gale è appena tornato nelle librerie italiane per i tipi di una piccola e coraggiosa casa editrice, Fuorilinea di Monterotondo, con il titolo di Il poeta e i pazzi. Episodi della vita di Gabriel Gale (2016). Questa nuova edizione rimedia a una terna di problematiche dell'edizione Bompiani, l'unica oggi disponibile sul mercato, che aveva a sua volta raccolto l'eredità editoriale dell'Istituto di Propaganda Libraria (IPL), avviata verso la fine degli anni venti del secolo scorso da Pio Alessandrini della Compagnia di San Paolo. Le elenco grazie alla cortese collaborazione di Marcello Proietto della Biblioteca Civica di Biella: in primo luogo, Fuorilinea ristabilisce gli otto capitoli del testo originale che erano stati ridotti a sei, eliminando inopinatamente il quarto e il quinto testo; in secondo luogo, riconduce il titolo alla visione ampia dello scrittore, superando il riduttivo sottotitolo Sei casi del poeta detective Gabriel Gale; in terzo luogo, aggiorna la traduzione di Frida Ballini con quella diligente e apprezzabile di Annalisa Teggi. Se vi pare poco! Per questi evidenti pregi l'anglista che scrive riesce a perdonare, pur con qualche sforzo filologico ed etimologico, a Fuorilinea la traduzione di Lunatics con Pazzi, già adottata da IPL e Bompiani…

Cos'è, dunque, The Poet and The Lunatics: Episodes in the Life of Gabriel Gale e perché vale la pena di leggerlo? Novel per Ian Boyd e Thomas C. Peters; romance per Frank A. Lea; una "raccolta distories" per Alzina S. Dale, che diventa "una sequenza sconclusionata di fantasiose detective emystery stories" per The Tablet. Nella contraddittorietà di queste definizioni si riflette la costante difficoltà della critica di adattare le proprie categorie all'opera narrativa di Chesterton. 

Non v'è dubbio che The Poet and The Lunatics manifesti le ambizioni culturali e strutturali del romanzo. Il protagonista Gabriel Gale, il cui cognome vale "burrasca", attraversa e supera una serie di otto misteriose violazioni delle norme umane e sociali perpetrate da lunatics (cioè da persone soggette all'imprevedibile influenza di un'altrove quale la luna: di qui la necessità di tradurre questo sostantivo con lunatici!). All'interpretazione e risoluzione di tali violazioni Gale applica la sua intelligenza, burrascosa e sovvertitrice per i conformisti, conferendo unità a un mosaico di luoghi e tempi. Eppure, al tempo stesso, gli episodi di The Poet and The Lunatics hanno anche la dignità e l'autonomia delle varie tipologie di stories di cui sopra si è offerta minima sintesi: dignità e autonomia che potrebbe far ritenere che si possa leggerle a prescindere dalla macrocornice che le contiene. Tuttavia, potrebbe essere lo stesso Chesterton a scoraggiare questa infrazione, scorgendovi la stessa matrice che egli rilevò nella "nostra moderna attrazione per leshort stories", che, come Chesterton scrisse nel saggio su Charles Dickens (1906), "è il segno di un reale senso di fugacità e di fragilità [che] significa che l'esistenza è solo un'impressione e, forse, solo un'illusione". 



< PAG. PREC.   PAG. SUCC. >