BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

LETTURE/ Referendum e costituente, per "tornare" al '46 bisogna studiarlo

Pubblicazione:

LaPresse  LaPresse

Bisogna ammettere che a tutt'oggi la storiografia ha riconsiderato solo in parte quel tornante della storia nella sua valenza italiana e pure internazionale. Non è stato ancora prodotto un approccio complessivo, capace di approfondire sia il contesto post-bellico che la presenza dell'istituto referendario (partendo naturalmente da quello del 2 giugno) nella vicenda e nella memoria pubblica dell'Italia democratica. Se con l'opera istituzionale dell'Assemblea costituente si posero le premesse per la cosiddetta "prima repubblica" (rivelatasi duratura fino agli Novanta), per la prima volta questo progetto propone di interrogarsi sul lascito di quel processo fondativo anche in termini comparativi — ad esempio, attraverso il confronto con l'analogo processo in Francia —, nella declinazione di molteplici forme di cittadinanza (civile, politica e sociale). 

Occorre oggi ripensare e mettere in correlazione le diverse memorie delle forze politiche con le narrazioni civili, istituzionali, letterarie e comunicativo-mediatiche. L'intento pertanto del percorso sul referendum è anche quello di promuovere una raccolta di testimonianze orali e un monitoraggio di fonti scritte coeve, recuperando le voci e le emozioni dei protagonisti di quelle "memorabili giornate" (il 2 e il 3 giugno 1946). Attraverso  l'incrocio tra fonti orali e cinematografiche si ritiene di sviluppare anche una modalità di conoscenza propria della Public History, volta in particolare a mettere in evidenza la ritualità civile e il discorso pubblico. 

Al fine di sviluppare questo ambizioso progetto, previsto nel triennio 2016-2018, si è così costituito un nutrito gruppo di ricerca, con il concorso di numerose università italiane, il quale intende procedere nella ricerca attraverso il confronto con gli studi esistenti, e mediante anche la valorizzazione di fonti inedite, nel quadro di un programma di natura comparativa e interdisciplinare.

In ultima analisi, si porrà in essere un lavoro di approfondimento della memoria, il quale, affrontando le vicende collegate a quella prima stagione referendaria della nostra storia repubblicana, potrebbe pure offrire utili elementi di analisi e riflessione rispetto al percorso di rinnovamento istituzionale attualmente aperto nel nostro paese.



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.