BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

LETTURE/ Samizdat, metti Solzenicyn in un fustino di detersivo

Pubblicazione:

Edizione samizdat di "Arcipelago Gulag" di A. Solženicyn nascosta in un fustino del detersivo  Edizione samizdat di "Arcipelago Gulag" di A. Solženicyn nascosta in un fustino del detersivo

La mostra, che presenta con inedita ricchezza di immagini i protagonisti e i documenti dell'opposizione al regime sovietico, verrà inaugurata lunedì 26 settembre alle 11.30 all'Università degli Studi di Milano (Via Festa del Perdono, Sala Malliani), dove rimarrà fino al primo ottobre. L'inaugurazione vedrà la presenza, oltre che dei curatori Boris Belenkin e Elena Strukova, anche di Laura Rossi (Università degli Studi di Milano), Carlo Montalbetti (Direttore generale Comieco), Elda Garetto (Università degli Studi di Milano), Sergio Rapetti (traduttore e consulente editoriale) e Valentina Parisi (Scuola Traduttori e Interpreti, Milano). E ci sembra particolarmente significativo che una mostra dedicata alla libertà di stampa sia inaugurata a pochi giorni di distanza dall'ennesima vittoria di "Russia unita", il partito di Vladimir Putin, e dall'iscrizione nel registro degli agenti stranieri del Centro Levada, storico ente di monitoraggio dell'opinione pubblica russa, che rischia in questo modo di essere costretto al silenzio: l'interessante riflessione, proposta dalla mostra, sulla censura e sulla possibilità di forme di libertà all'interno di un regime ci convince infatti di quanto questo tema, apparentemente così distante dal nostro mondo in cui le notizie corrono veloci — e libere? — in rete, sia non solo di estrema attualità, ma anche, si spera, di monito per il futuro.



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.