BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

RISPARMI/ Alcune regole per spendere meno soldi per consumo energetici

Pubblicazione:

ecocasaR375_17nov08.jpg

Il dibattito sulle fonti di energie alternative è accesissimo: ne parlano i governi di tutto il mondo ed è un tema importante anche nell'agenda del presidente eletto in Usa Barack Obama. Per risparmiare e usare in modo giusto lenergia necessaria per le attività quotidiane una soluzione arriva dalla Germania: si tratta dell'ecocasa. La prima regola della costruzione di un'ecocasa è isolare le pareti e per dare un taglio netto ai consumi si installano pannelli solari, pale eoliche e stufe a biomassa, producendo quindi elettricità in autonomia.

 

Alcune mosse per una casa ecologica – Ecco alcune indicazioni per avere una casa che permette di risparmiare energia. Forse l'investimento sarà economicamente rilevante, ma nel lungo periodo si otterrà il vantaggio di un comprovato risparmio relativo agli importi delle bollette.

Isolare bene pareti e superfici di copertura, sottotetto, infissi di qualità e doppi vetri I

l recupero dell'acqua piovana serve per gli scarichi dei bagni

La ventola recupera il calore dell'acqua in uscita e lo usa per riscaldare l'aria dall'esterno

Il solare termico riscalda l'acqua sanitaria e integra il riscaldamento al 30%

La stufa a biomasse si collega all'impianto di riscaldamento a pavimento

La pompa geotermica scambia calore col terreno: scalda d'inverno e rinfresca d'estate 2,5Kw difotovoltaico coprono il fabbisogno elettrico di una famiglia di quattro persine

Il microeolico può contribuire al 20-30% dei fabbisogni elettrici.

 

Le otto regole per risparmiare – Ogni anno l'Italia consuma circa 200 Mtep (milionidi tonnellate equivalenti di petrolio) d'energia primaria, in gran parte petrolio e gas naturale. I dati dell'Enea (Ente per le nuove tecnologie, energia e ambiente) descrivono inquitanti panorami domestici: la media dei consumi di una casa va dai 200 ai 250 KW/h oer metri quadri l'anno. Non ce lo possiamo più permettere perchè le bollette sono sempre più care, per non parlare dei danni ambientali devastanti. Allora ecco otto regole che ogni famiglia, quotidianamente, può seguire, per risparmiare energia, di conseguenza limitare i danni all'ambiente e soprattutto soldi.

Forno: consuma moltissimo. Occorre spegnerlo prima, il calore residuo terminerà la cottura.

Elettrodomestici: se sono tutti di classe A++ il risparmio di energia è pari a quella prodotta da 1 KW di pannelli fotovoltaici sul tetto a Milano

Lavastoviglie e lavatrice: da usare sempre a pieno carico. Le alte temperature consumano di più

Frigorifero: va sbrinato una volta all'anno. Le temperature ideali sono di -18 gradi per il congelatore e +5 gradi nel frigorifero

Lampadine: Quella a fluorescenza da 2700 k a luce calda consuma un quinto e dura cinque volte di più di quella a incandescenza

Scaldabagno: meglio quelli con portate di 80-100 litri. Mantenere la temperatura tra i 60° e i 65° C

Condizionatore: la temperatura non deve scendere al di sotto dei 4-5° C rispetto a quella esterna.

Stand-by: il televisore può essere dotato di una speciale ciabatta che spegne contemporaneamente tutti gli apparecchi collegati.



© Riproduzione Riservata.