BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

SPESA/ Caffè, pasta, latte e detersivi si comprano alla spina

Pubblicazione:

pasta4_FN1.jpg

Torna un vecchio modo di fare la spesa, basta carrelli pieni di bottiglie, scatole, pacchetti e sacchetti, si torna ai prodotti sfusi. Acquistare “alla spina” permetterà agli italiani di risparmiare e garantirà un maggiore rispetto dell'ambiente. Meglio se ci si presenta ai distributori o ai punti vendita muniti di contenitori biodegradabili, ma sicuramente la drastica riduzione di cartoni, scatole e scatolette sarà positiva per le tasche e per l'ambiente.
La rivoluzione della spesa alla spina è partita dal Piemonte: la Regione ha promosso nel 2006 un progetto di vendita di detersivi sfusi. Il Lazio ha seguito l'esempio e a poco a poco questa pratica virtuosa si è diffusa in tutto il Centro-Nord e in parte anche al Sud.

Detersivi - Lavapiatti, ammorbidente, bucato e lana possono essere acquistati con il metodo del fai da te: si prende un contenitore (ne esistono da uno, due e tre litri) che ha già incollata l'etichetta del prodotto che si vuole comprare, lo si posizione sotto la macchina erogatrice, si preme il pulsante e poi si chiude la confezione con l'apposito tappo. La volta dopo basterà tornare con il flacone vuoto e riempirlo. E su ogni distributore è installato un calcolatore del risparmio ambientale. Il progetto è partito in Piemonte nel 2006, si è diffuso poi nel Lazio e in molte altre regioni italiane.

Pasta, riso, caffè - Negli Ecopoint Crai, 14 in italia, 100 entro la fine dell'anno, si possono acquistare sfusi, direttamente da pratici dispenser, pasta, riso, cereali, legumi, frutta secca, caffe, spezie, caramelle. Basta tirare una leva e riempire, con la quantità desiderata, sacchetti biodegradabili distribuiti dall'erogatore, che possono essere riutilizzati o buttati ma senza impatto ambientale.
Dove: SARDEGNA: Terralba (Or), Olbia e Arzachena (Ot); PIEMONTE: Oulx (To); Bardonecchia (To); Moncalvo (At); VENETO: San Donà di Piave (Ve); EMILIA ROMAGNA: Cotignola (Ra); Lugo di Romagna (Ra); LAZIO: Roma; MARCHE: Passo Ripe (An); CAMPANIA: Melito (Na).

Latte - In Italia ci sono 642 distributori automatici di latte crudo non pastorizzato dislocati in 63 province, all'esterno delle aziende agricole o davanti a supermercati, scuole e bar. Si porta la propria bottiglia di vetro e la si riempe: il costo è di 1 euro al litro. Il latte crudo sura due giorni se lasciato tale, 4-5 giorni se bollito. Se ne può acquistare anche meno di un litro, a seconda delle monete infilate nel distributore (50 cent per mezzo litro, 20 cent per 20 cc e così via). Il distributore del latte viene riempito quotidianamente. Ogni giorno la cartuccia di latte rimasto viene sostituita con una piena. Il latte avanzato viene utilizzato per fare ricotta e formaggi. Conserva tutte le proprietà naturali, è cremoso e dal gusto intenso.

 
(foto Imagoeconomica)

 



© Riproduzione Riservata.