BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

ANIMALI/ Cercasi genitori per pipistrelli, a pagamento

Pubblicazione:

pipistrelloR375_18ago09.jpg

Dopo i serpenti, i ragni e i pirahna, perché non adottare pipistrelli? E ricevendo anche un compenso.
È quanto propone la Regione Piemonte che, attraverso il programma chirotteri e il centro regionale per lo studio dei pipistrelli di Avigliana, sta censendo le fattorie del Piemonte alla ricerca delle colonie dei «batman» nostrani. Lo scopo non è quello di avviare una «guerra biologica alle zanzare», il cibo preferito di questi volatili, ma piuttosto tutelare uno dei mammiferi oggi più a rischio in Italia.
«La presenza dei chirotteri - spiega Paolo Debernardi, del centro di Avigliana - è indice di equilibrio ambientale e allo stesso tempo garantisce un ottimo agente contro alcuni degli insetti più dannosi per l’agricoltura. Insomma, un’arma biologica importante per la nostra agricoltura».
A Bricherasio si contano 250 elementi in una colonia, ma è su quella di Piossasco che si concentra l’attenzione degli studiosi. Con oltre 700 volatili riuniti in un’unica vecchia stalla, la colonia di vespertili smarginati (la specie di pipistrelli individuata) è la più grande censita in Italia.
«Si nutrono di mosche - spiega Debernardi - e altri insetti che catturano di notte, in perfetta simbiosi con le rondini che svolgono lo stesso ruolo durante il giorno. Oggi sono seguiti e monitorati, ma per dare un’idea della delicatezza della specie basta citare il caso di Bricherasio. Quest’anno, a causa di un rumore improvviso durante una giornata di lavoro, l’intera colonia si è allontanata, abbandonando il sito per diverso tempo».
Per questo la Regione aiuta, anche economicamente, gli agricoltori che partecipano al progetto, finanziando fino a 500 euro eventuali piccoli interventi per migliorare l’ambiente dove vivono i pipistrelli (creazione di pareti in cartongesso, tende alle finestre, limitazioni agli usi di pesticidi) o eliminare altri disguidi per gli animali, come il cambiamento degli orari di intervento con i mezzi meccanici all’interno della stalla.
Se dal punto di vista estetico la presenza dei pipistrelli non è proprio appagante, la loro presenza è tuttavia importante per l’ambiente. Si faccia avanti quindi chi vuole adottare pipistrelli.
 



© Riproduzione Riservata.