BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

VIAGGI/ Le dieci spiagge più ricercate del web

Pubblicazione:

balos_Creta_greciaR375_23sett09.jpg

Finita l’estate la mente viaggia ancora verso i luoghi frequentati durante le vacanze. E per non dimenticare gli splendidi litorali eletti a meta preferita dai viaggiatori di tutto il mondo, il portale turistico www.trivago.it ha stilato una classifica delle dieci spiagge internazionali più “cliccate” della rete. L’itinerario dei lidi più belli e desiderati va dall’Australia alle Hawaii, passando per la Galizia e la Corsica. L’Italia non resta fuori dalla classifica, ma entra a sorpresa al nono posto con la spiaggia sarda di La Pelosa.

1 Praia de As Catedrais, Spagna (Galizia)
La spiaggia più popolare è la Praia de As Catedrais nella spagnola Galizia. Le onde del mare e il vento, con l’azione del tempo nel corso dei millenni, hanno levigato le rocce e scogliere che delimitano il litorale in modo alquanto bizzarro rendendola un pezzo d’arte naturale. Arcate e rocce cave attorno danno l’impressione di trovarsi nel bel mezzo di una cattedrale gotica. Proprio questa caratteristica ha ispirato nella scelta del nome di questa quasi irreale spiaggia galiziana, l’attrazione da sempre più visitata. Oltre a queste gigantesche  trasformazioni rocciose, i turisti possono trovare sabbia finissima e osservare particolari specie volatili, come i caradriidi, i sula bassana e il rarissimo chiurlottello.

2 Anse Lazio, Seychelles
Le spiagge delle Seychelles sono tra le più belle al mondo. L’Anse Lazio, nella costa nord orientale di una delle isole più grandi delle Seychelles, l’isola di Praslin, è certamente una delle più particolari, con la sua spiaggia fine e l’acqua cristallina che la rende molto popolare, senza essere sovraffollata. Rocce bizzarre nel mare e sulla spiaggia,  palmeti lungo la costa e temperature normalmente piacevoli la rendono una delle spiagge più visitate fuori stagione.

3 Spiaggia Jandia, Spagna (Fuerteventura)
La spiaggia della Penisola Jandia si estende per oltre 21 km nel sud di Fuerteventura, dal piccolo borgo di pescatori Morro Jable fino a Costa Calma.  Nella omonima città Jandia Playa, dietro la lunga passeggiata, alloggiano i turisti. Il vento costante mantiene temperature gradevoli ed è un ottimo invito per i surfisti. Le spiagge bianchissime si stendono per 50 km: Jandia è la più lunga di tutte.

4 Balos, Grecia (Creta)
Nella Penisola inabitata di Gramvousa nel nord est di Creta si trova la spiaggia solitaria di Balos. La laguna in cui si trova Balos si schiude solo in parte verso il mare e questo crea delle piccole baie protette per bagni rilassanti, in cui si può ammirare la barriera corallina. Bassi fondali, fino ad un massimo di 50 cm rendono Balos la spiaggia ideale per chi va in vacanza con i bambini. Punto forte di Creta e` quello di sapere offrire il massimo del comfort con Hotel, taverne o lettini solari, conservando l’ambiente nel modo più naturale possibile. 

5 Spiaggia di Tsambika, Grecia (Rodi)
A partire dallo straordinario scenario montuoso che la circonda, Tsambika Beach nella costa est di Rodi, è un’attrazione unica. La spiaggia si estende per meno di un km di sabbia bianca e soffice come talco, tutt’attorno la circondano falesie dalle forme stravaganti. Questo piccolo gioiello è rimasto illeso dal turismo di massa  ed è frequentato soprattutto dai locali. Proprio sopra la baia, dalla montagna omonima dove sorge la chiesa Kyra Tsambika, meta di pellegrinaggio turistico, si può ammirare tutta l’isola.

6 Palombaggia, Francia (Corsica)
A sud di Porto Vecchio, quasi nascosta da una pineta, si trova la spiaggia della Palombaggia. È una delle principali spiagge della Corsica, isola francese nel Mediterraneo, particolarmente apprezzata dai turisti. Circondata da rosse falesie, la piccola spiaggia offre sabbia bianca e acqua trasparente.  A largo di Palombaggia si trova il piccolo arcipelago delle Iles de Cerbicale, riserva marina protetta. Oltre a Porto Vecchio, tutta la Corsica in generale ha molto da offrire anche al suo interno: la quarta isola più grande del Mediterraneo si presenta montuosa all’interno e tocca vette fino ai 2706 metri del Monte Cinto.

7 Whitehaven Beach, Australia (Queensland, Whitsunday Islands)
L‘Australia promette un’esperienza che non si scorderà tanto facilmente per chi visita la Whitehaven Beach nell’isola disabitata del Whitsunday Island. Interamente immersa nella natura, questa spiaggia si raggiunge esclusivamente in barca dall’Airlie Beach, nelle Queensland: gli ospiti dell’isola, dopo un paio di ore di viaggio, possono toccare terra nelle spiagge immacolate delle Whitesunday Icelands ed esplorare i fondali. Le spiagge del parco nazionale Whitesunday Icelands  si estendono per dieci km e possono essere visitate a bordo di yachts di lusso o con una piccola rete ferroviaria. La grande barriera corallina (Great Barrier Reef), conosciuta in tutto il mondo, appartiene insieme alle Whitsundays allo Stato australiano e si estende per ben 35 miglia marine.

8 Hanauma Bay, USA (Hawaii)
I visitatori della cosiddetta “curved bay” nel sud est delle isole delle Hawaii, nel Ohau, fanno il bagno direttamente nel cratere del vulcano inattivo, il Diamond Head.  La piccolo baia si riversa sul mare offrendo una variopinta quantità di pesci locali. Numerose altre specie marine popolano questa baia, oltre che coralli e tartarughe marine: gli amanti dello snorkeling affollano la curved bay proprio per questa sua straordinaria fauna marina. Oahu è una delle 137 isole dello stato delle Hawaii (Aloha States) nel mezzo dell’Oceano Pacifico.

9 La Pelosa, Italia (Sardegna)
Immancabile l’Italia che, in fatto di spiagge e mare, ha molto da offrire. Una delle isole italiane particolarmente attraenti per chi cerca una destinazione al mare italiana, è la Sardegna. Nella punta nord occidentale, c’è una delle spiagge più quotate, La Pelosa di Stintino. Acqua blu turchese dove affiorano rocce lisciate dalle onde e sabbia finissima. Dirimpetto sorge l’isolotto con la torre aragonese del `500, diventata simbolo della spiaggia stessa. La baia è protetta dall’isola Piana e dal’Asinara e questo consente ai bagnanti di poter nuotare e farsi il bagno al riparo dal vento, che in questa zona della Sardegna soffia particolarmente forte. L’Asinara, un tempo sede dell’omonimo carcere, oggi è una delle destinazioni turistiche più suggestive nei dintorni de La Pelosa. 

10 Praia de Copacabana, Brasile (Rio de Janeiro)
La brasiliana Copacabana è una delle spiagge più famose al mondo. Si trova a sud di  Rio de Janeiro e si estende per 5 km di sabbia Bianca che iniziano alla guardiola dei bagnini Posto Dois e si concludono al Posto Seis. La baia oceanica di Guanabara è quella che offre le principali strutture per il turismo balneare: Hotel, bar sulla spiaggia, ristoranti e locali – qui è davvero difficile annoiarsi. Con una temperatura costante in acqua di 22 gradi, i bagnanti a Copacabana possono ammirare in un solo sguardo il promontorio (morro) di Pan di Zucchero e la statua del Cristo Redentore sul monte Corcovardo.

© Riproduzione Riservata.