BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Curiosità

UNICEF/ Solo una persona su tre usa il sapone. Un gesto che può salvare la vita a 3,5 milioni di bambini

L'Unicef ha presentato la terza Giornata per la pulizia delle mani. Un tema che non va sottovalutato

sapone-mani-r400.jpg(Foto)

L'Unicef ha presentato la terza Giornata per la pulizia delle mani. Un tema che non va sottovalutato. Il lavaggio delle mani con il sapone è infatti uno degli interventi sanitari più efficaci e meno costosi per prevenire le malattie infettive nei Paesi in via di sviluppo, ma è una buona pratica da consolidare anche nei Paesi ricchi.

L’obiettivo della giornata mondiale Unicef è promuovere la pratica dell'igiene delle mani nelle scuole e nelle comunità e di renderla un'abitudine. Per l'edizione di quest'anno - il cui tema è «More than Just a Day»- almeno 200 milioni di bambini, genitori, insegnanti, celebrità, funzionari pubblici e cittadini saranno coinvolti in molte iniziative in oltre 80 Paesi di tutto il mondo.


Come ha spiegato all’agenzia Asca il presidente di Unicef Italia, Vincenzo Spadafora, nei Paesi in via di sviluppo «ogni anno le malattie diarroiche e le infezioni respiratorie acute sono responsabili della morte di oltre 3,5 milioni di bambini sotto i cinque anni. Lavarsi le mani con acqua e sapone, specialmente in alcuni momenti critici (dopo aver usato i servizi igienici e prima di toccare gli alimenti) contribuisce a ridurre l'incidenza delle malattie diarroiche di oltre il 40% e le infezioni respiratorie acute del 23%. Eppure questo semplice comportamento non viene praticato regolarmente».