BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

UNICEF/ Solo una persona su tre usa il sapone. Un gesto che può salvare la vita a 3,5 milioni di bambini

Pubblicazione:

sapone-mani-r400.jpg

 

 

I RISCHI NEI PAESI RICCHI - Ma anche nei Paesi ricchi come l’Italia i batteri possono avere conseguenze per la salute. Eppure per uccidere i germi basterebbe lavarsi regolarmente le mani con il sapone. Come sottolinea Spadafora, con questo semplice gesto «possiamo fare molto contro le due principali malattie killer dell'infanzia: la polmonite, che uccide ogni anno 1,8 milioni di bambini sotto i 5 anni e la diarrea, che uccide 1,5 milioni di bambini». Ma nonostante la maggioranza delle famiglie del Pianeta possiedano una saponetta, le persone che lo utilizzano dopo essere state al bagno o prima di mangiare sono solo tra lo 0 e il 34%. Lo scorso anno, durante la Giornata Mondiale per la Pulizia delle mani in India, al Nehru Stadium di Chennai, 15.115 persone si sono lavate le mani, entrando nel Guinness dei primati.


DAL RAFFREDDORE ALLA TOXOPLASMOSI - E come scrive il sito testsalute.it, «un gesto semplice, ma a volte trascurato, come quello di lavare spesso le mani, offre una garanzia di controllo sull'aggressione da parte di virus e batteri che, tra tutte le varie parti del corpo, si annidano preferibilmente sulle mani e sotto le unghie».E se molti di questi germi non comportano gravi rischi per gli esseri umani, tanti altri possono invece provocare patologie dal semplice raffreddore alla congiuntivite, ma possono anche portare a infezioni intestinali e toxoplasmosi. Lavarsi spesso le mani è essenziale, soprattutto quando ci si trova in luoghi pubblici pieni di batteri come wc, metropolitane, tram, autobus, negozi, bar e ristoranti. Sei in particolare i punti dove si annidano le maggiori quantità di germi. Scopri quali…

 

CLICCA SUL PULSANTE >> QUI SOTTO PER CONTINUARE A LEGGERE L’ARTICOLO SUI RISCHI PER CHI NON USA IL SAPONE

 



< PAG. PREC.   PAG. SUCC. >