BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

UNICEF/ Solo una persona su tre usa il sapone. Un gesto che può salvare la vita a 3,5 milioni di bambini

Pubblicazione:

sapone-mani-r400.jpg
<< Prima pagina

 

 

I CELLULARI – Parte essenziale della vita quotidiana degli italiani, se si pensa che nel nostro Paese circolano 155,77 sim card ogni cento persone, i telefonini ospitano più batteri dell’asse del water, delle suole delle scarpe o della maniglia di una porta. A sostenerlo è Joanna Verran, professoressa di Microbiologia alla Manchester Metropolitan University. «A essere letale è la combinazione del fatto che li maneggiamo in continuazione, li teniamo caldi e a contatto con il corpo nelle tasche o nelle borse e che il calore generato dagli stessi telefoni crea un terreno di coltura di prima scelta per tutti i tipi di germi che si trovano normalmente sulla nostra pelle», spiega Verran.


LA TESTIERA DEL COMPUTER – La tastiera è cinque volte più infettiva della tavoletta del water. Con il risultato che molte persone che usano il computer rischiano di ammalarsi per i germi che finiscono nello stomaco, come rivela l’associazione di consumatori britannica «Which?». I test sugli strumenti di uso comune negli uffici di Londra hanno infatti dato risultati allarmanti. E come riferisce il Daily Mail, una tastiera era così sporca che un microbiologo ha ordinato di rimuoverla, metterla in quarantena e pulirla. Conteneva infatti 150 volte i limiti accettabili di batteri ed era cinque volte più lurida della tavoletta del water. Ma la cosa peggiore è che è sempre più diffusa l’abitudine di mangiare un sandwich o un frutto con una mano, mentre con l’altra si lavora al computer. Non c’è niente di peggio, perché le due azioni combinate possono metterci lo stomaco sottosopra per tutta la giornata.
 

(Pietro Vernizzi)
 



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.