BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

LE MAPPE DEGLI STEREOTIPI/ Italiani: pizza, spaghetti e mafia. E noi come vediamo il resto del mondo?

Pubblicazione:

print-europe-italyR400.jpg
<< Prima pagina

GLI STEREOTIPI DEI BRITANNICI - Gli inglesi non contemplano l’esistenza del mondo se non in rapporto a come il mondo possa soddisfare i propri bisogni. E così l’Europa “l’impero federato del male”, è suddiviso secondo un ottica colonialista. Non esistono Paesi, nazioni e confini. Solo macroaree indefinite. La Francia può andar bene per “fare shopping”, e il sud della Francia è “l’entroterra inglese”. In Germania si possono acquistare “farmaci”, in Austria “torte”, mentre nell’est europeo, a seconda della destinazione, “zuppe”, “birra” o “del porno”.

 

La Bielorussia, poi, è considerato uno stato insignificante e “toh! Un altro Paese!”, esclamano stupiti gli inglesi quando si imbattono nella Bielorussia. Ancora più a est, la Russia, “Grandi spendaccioni”, mentre la Turchia è un luogo dove non si “può mangiare il maiale”. E noi italiani? Siamo “uomini abbronzati dai capelli grigi”. Ancor più paradossale e pungente è il modo in cui i britannici considerano se stessi: “Il Regno quasi unito”. Del resto, gli irlandesi, sono dei miseri “furfanti”.

 

CLICCA >> QUI SOTTO PER CONTINUARE A LEGGERE L’ARTICOLO

 



< PAG. PREC.   PAG. SUCC. >