BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

ITALIA BELPAESE/ Un tour immaginario nei paesi meno corrotti e dalle amministrazioni più pulite. Secondo il rapporto di Transparency International

Un rapporto internazionale manda l'Italia al 67esimo posto al mondo fra i paesi più corrotti. Vero o no, l'ideal è farsi un bel viaggio

colosseo_R400.jpg (Foto)

Si tratta di una organizzazione internazionale non governativa con sede a Berlino. E’ stata fondata nel 1993 da Peter Eigen proprio nella città tedesca dove ha ancora sede. Ogni anno pubblica il Corruption Perceptions Index, una lista comparativa del grado di corruzione percepita in tutto il mondo.

Per il 2010, i paesi censiti sono 178. Per la sua ormai lunga tradizione, il documento pubblicato da TI è storicamente il punto di riferimento della comunità internazionale sul tema “corruzione” e rappresenta il momento privilegiato di rapporto diretto con le pubbliche opinioni sul “cancro della corruzione”. E’ però da segnalare che l’Ocse non considera attendibili i dati forniti da TI, perché calcolati in modo impreciso dal punto di vista tecnico.

Si tratta comunque di corruzione “percepita” e non di corruzione “effettiva”, cioè di come le persone percepiscono un tale paese piuttosto che un altro in base a quanto si legge sui giornali, si ascolta in televisione e anche dai luoghi comuni che circolano.



IN EVIDENZA