BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

ITALIA BELPAESE/ Un tour immaginario nei paesi meno corrotti e dalle amministrazioni più pulite. Secondo il rapporto di Transparency International

colosseo_R400.jpg (Foto)



Il parlamento è considerato corrotto soprattutto in paesi come la Romania e Stati Uniti e si è registrato un notevole incremento, pari a circa il 2%, dal 2004 al 2009 dove si è registrato un notevole incremento, pari a circa il 2%, dal 2004 al 2009. Infine la magistratura: è considerato l’elemento più corrotto in Armenia, Bulgaria, Croazia, e Macedonia e si è registrato un incremento, pari a circa il 6%, dal 2004 al 2009.
Nella classifica stilata da TI, la percezione che si ha dell’Italia non è esattamente lusinghiera. La percezione della corruzione nella pubblica amministrazione, ad esempio, porta l’Italia al 67esimo posto, dietro al Ruanda e prima della Georgia. Nel 2009 l’Italia era al 63esimo posto, perdendo così quattro posizioni. In generale, quello che non viene percepito positivamente del nostro Paese sono la trasparenza e la lotta alla corruzione.

Non staremo qua a dilungarci, visto lo spazio che l’Italia ha sui media di tutto il mondo da qualche anno a questa parte, su quali notizie abbiano portato la percezione che il mondo ha di noi a scivolare ancora più in basso. E’ però interessante notare come gli Stati Uniti escano dai primi venti in classifica, giungendo quest’anno ventiduesimi, probabilmente per via dei tanti scandali economici e finanziari che hanno segnato il paese in tempi recenti. Rovinandone così la percezione che se ne aveva.