BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

BUNGA-BUNGA/ La web-mania parte con Fede, Gheddafi e Berlusconi, ma finisce in bufala

Pubblicazione:

danza_africana_R400.jpg

 

IL MISTERO SVELATO – Ma noi siamo in grado di svelarvi cosa è davvero il bunga bunga. Bisogna tornare ai primi anni del secolo scorso, esattamente al 7 febbraio del 1910 e trasferirci nell’Africa ancora misteriosa. Il principe dell’Abissinia con la sua corte viene accolto con tutte le onorificenze del caso a bordo della più potente nave da battaglia inglese, la HMS Dreadnought. Tutti in spolvero, i marinai inglesi salutano il principe e la sua consorte e mostrano loro ll’imbarcazione. Evidentemente meravigliati da tanto ingegno moderno, gli abissini rispondono a ogni cosa vista con l’esclamazione “Bunga bunga!”. Alla fine lasciano la nave salutati da un maestoso coro di “God save the Queen”, l’inno nazionale britannico. Purtroppo per gli inglesi, quelli non erano il principe di Abissinia, moglie e relativa corte, ma dei nobili inglesi che si erano truccati da perfetti neri con tanto di tinta decisi a fare uno scherzo ai propri compatrioti. L’ideatore della burla era tale Horacle de Vere Cole, mentre una delle ragazze partecipanti era una certa Virginia Stephen, passata alla storia in seguito come Virginia Woolf, una delle massime scrittrici inglesi. La burla arrivò ben presto in patria. I giornali inglesi fecero titoloni. Il Western Daily Mercury intitolava “Bunga bungle!”, giocando sul significato di “bungle”, cioè pasticcio. Quando i marinai tornarono a casa, la gente li salutava per strada al grido di “Bunga bunga!”. Inutile dire che i responsabili della marina inglese erano furibondi. Si voleva denunciare gli autori dello scherzo, tutti esponenti della nobiltà inglese, ma poi si decise di punire solo i maschietti che avevano ideato la burla, sculacciati con un bastone come si usava fare nei college inglesi. Forse tutta questa storia farà venire in mente a qualcuno che anche il bunga bunga berlusconiano è tutto una burla…



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.