BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

ACQUA E VELENI/ L’80% dei fiumi nel mondo sono contaminati: a rischio gli acquedotti di sei regioni italiane

Pubblicazione:

fiumi_inquinati_r375.jpg

 

 

LA MINERALE E’ SICURA? - E se l’acqua di rubinetto non sempre fa bene, anche quella in bottiglia non è immune da rischi. Gli italiani – rivela il sito Lenntech.it - sono i maggiori consumatori di acqua minerale nel mondo. Nel corso dell’ultimo decennio la produzione nazionale di acque minerali è passata da 6.100 a 9.150 milioni di litri, per un valore annuo di quasi due miliardi e mezzo di euro. Il costo medio annuo per ogni famiglia italiana è di circa 300 euro. Acqua in bottiglia vuol dire anche dispendio energetico e inquinamento, e problemi legati allo smaltimento dei rifiuti. Durante l’utilizzo le bottiglie di plastica non garantiscono inoltre la sicurezza igienica propria delle bottiglie di vetro, in quanto possono cedere sostanze indesiderate all’acqua, specie se vengono stoccate in un luogo caldo oppure alla luce del sole.
 

PESTICIDI E BATTERI - Nonostante la qualità dell’acqua in bottiglia sia normalmente buona non bisogna dimenticare che non è al di sopra della contaminazione: piccole quantità di pesticidi e composti organici chimici possono raggiungere la sorgente da cui è estratta. Come l’acqua di rubinetto, anche la minerale inoltre non è sterile (a meno che non sia ozonizzata) e può contenere dei batteri.

 

(Pietro Vernizzi)
 



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.