BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

TRADITO DAL BASKET/ Earle Barranco, un assassino, inseguito in mezza America, va a vedere la partita: arrestato

Pubblicazione:

Earle Barranco, l'assassino che amava troppo il basket  Earle Barranco, l'assassino che amava troppo il basket



Ma la partita è finita da tempo e adesso si pone il problema di trovare dove sia nascosto Barranco. Qualcuno ha un’idea. Possibile che sia così stupido da tornare a vedere un’altra partita di basket? In fondo, se lo ha fatto una volta… La risposta è una: sì, Earle Barranco è davvero così stupido.

UNA PARTITA DI TROPPO –
E’ sabato sera, e il campionato NBA di basket americano prosegue. Barranco non ha di meglio da fare o la passione per il gioco è tale, da andare a vedere un’altra partita. Sempre a Charlotte,ma questa votla alla Time Warner Cable Arena. Ancora una volta indossa la sua catena preferita, quella con l’anello d’argento, quella del giorno dell’omicidio.

Si può permettere anche dei bei posti, Earle. Infatti, quando si siede, immaginiamo con una confezione di popcorn e una Coca Cola nelle mani nella tribuna VIP dell’arena, si trova circondato da spettatori dal look inconfondibile: agenti dell’FBI.

Scattano le manette. Game over per Earle Barranco. L’assassino chiede un avvocato e non rilascia dichiarazioni. Intanto le autoità di New York, la città dove è avvenuto il fattaccio, hanno già chiesto la sua estradizione. Ne potrà vedere, di partite di basket, in galera Earle, o magari preferirà non vederne più manco una…


CLICCA SUL PULSANTE QUI SOTTO PER LEGGERE LA STORIA DI EARLE BARRANCO E ALTRI CASI DI DELINQUENTI POCO FURBI
 



< PAG. PREC.   PAG. SUCC. >