BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

LA CLASSIFICA/ Dopo i guasti della Qantas, ecco quali sono gli aerei più pericolosi

Pubblicazione:

aereo_caduto_R400.jpg

Lunedì mattina un Boeing 747 della Qantas Airlines è stato costretto a un atterraggio d’emergenza all’aeroporto di Sydney per un guasto elettrico che – come rivela il sito italnews.info - ha provocato fumo nella cabina di pilotaggio.

 

In un comunicato stampa, la società ha fatto sapere che il Boeing 747 diretto da Sydney a Buenos Aires, in Argentina, con a bordo 221 passeggeri e l’equipaggio, un’ora dopo il decollo, a causa del diffondersi di fumo dal pannello strumenti della cabina di pilotaggio, è dovuto rientrare nell’aeroporto. I piloti hanno indossato le maschere di ossigeno e hanno svuotato i serbatoi nell’Oceano Pacifico prima di effettuare l’atterraggio. I passeggeri sono stati informati dal comandante dell’esistenza del problema e del fatto che sarebbero rientrati a Sydney. Ma nessuno di loro ha sentito o notato fumo, solo coloro che sedevano vicino alle ali hanno visto che il carburante finiva in mare.

 

La maggior parte si è resa conto del rischio corso solo all’atterraggio, quando hanno visto i camion dei vigili del fuoco che seguivano l’aereo durante la fase di rullaggio fino al terminale. Il portavoce della Qantas, Olivia Wirth, ha spiegato che «questa procedura è assolutamente in linea e garantisce il rientro dell’aereo, come è infatti avvenuto». Secondo la Wirth quello verificatosi sarebbe un «guasto di lieve entità al sistema elettrico» che ha provocato una «piccola fuoriuscita di fumo solo nella cabina di guida e non in quella dei passeggeri», che raggiungeranno Buenos Aires con un altro volo messo a disposizione dalla compagnia aerea.

 

CLICCA SUL PULSANTE >> QUI SOTTO PER PROSEGUIRE LA LETTURA DELL'ARTICOLO



  PAG. SUCC. >