BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

SIBERIA/ Nell’ex miniera una città futuristica costruita su tre livelli

Pubblicazione:

ecocity2020-r400.jpg

La Siberia non è propriamente una delle mete più gettonate per le vacanze: è un Paese dal clima rigido e inospitale. Nonostante ciò, i suoi abitanti fanno di tutto per cercare di viverci al meglio.


La vita in superficie è molto difficile e allora perché non sfruttare il caldo tepore delle viscere della terra? Sembra un film di fantascienza e invece potrebbe accadere davvero. In Siberia, sfidando le avversità climatiche e le difficili situazioni ambientali, vogliono sfruttare un enorme «buco» che è stato scavato dai minatori per l’estrazione dei diamanti e costruire al suo interno una vera e propria città sotterranea. In grado di ospitare fino a 100mila abitanti, al centro della steppa che rimane congelata per molti mesi dell’anno. È questo il progetto di Eco-City 2020, che sta già attirando l’interesse dei turisti di ogni parte del mondo.
 

E se l’inizio dei lavori non è ancora stato deciso, su Internet sono già disponibili i dettagli del progetto, con tanto di foto e «modelli plastici». Come scrive il Corriere della Sera, la città sotterranea sarà completamente verticale e ricoperta da una gigantesca cupola di vetro per ripararla dal clima rigido della zona e sfruttare al massimo l’energia dalla luce. Per ora è solo un progetto, ma gli ingegneri russi di Ab Elis hanno già pensato a tutto e hanno studiato la vita della società sotterranea su tre sezioni che si sviluppano in verticale. Al suo interno sorgeranno fattorie, foreste e coltivazioni costruite in altezza, bar, cinema, discoteche, aree con le case costruite su terrazzamenti, come avviene anche in Italia alle Cinque Terre.
 



  PAG. SUCC. >