BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

BANDIERE/ Il Myanmar cambia bandiera, suscitando polemiche. Ma altre popolazioni vorrebbero fare lo stesso

Pubblicazione:

La nuova bandiera della Birmania  La nuova bandiera della Birmania

Simboli di unità e tradizione, anche le bandiere possono cambiare. Di solito, avviene dopo un cambio di regime, dalla monarchia alla repubblica con conseguente sparizione del simbolo reale. Ma non sempre, e quasi mai con il consenso di tutta la popolazione interessata…

IL CASO DEL MYANMAR - Da pochissimo il Myanmar ha una nuova bandiera. Lo ha deciso la giunta militare che governa il paese asiatico dal 1988. E’ uno dei tanti modi con cui questo regime cerca di dare una identità tutta nuova al paese, uno dei modi per cercare di debellare ogni istanza di ribellione al regime stesso cancellando la memoria del passato. Fino al colpo di stato del 1988 infatti il paese si chiamava Birmania.

La nuova denominazione Myanmar fu decisa per ingraziarsi le minoranze etniche del paese: la denominazione di Birmania legata all'etnia maggioritaria dei Bamar, è come tale sgradita alle minoranze locali, spesso in lotta contro il potere centrale; per questo è stata modificata in Myanmar, nome etnicamente neutro, dopo il colpo di stato del 1988. Il nome "Myanmar", abbreviazione di "Myanma Naingngandaw" si diffuse inizialmente con l'arrivo dei Mongoli nel XIII secolo, ma non prese mai piede in quanto l'etnia dominante continuò a riferirsi a se stessa ancora con il termine Bamar, al posto di Myanma.


CLICCA SUL PULSANTE QUI SOTTO PER LEGGERE I CASI DI POPOLI CHE VOGLIONO CAMBIARE BANDIERA



  PAG. SUCC. >