BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

I “TESORI” DELL’ITALIA/ Napoli e Caserta sono le Province più giovani d’Italia

Pubblicazione:

Neonato_piangeR400_4ott10.jpg
<< Prima pagina

LA DOTE STRANIERA - Il tesoro italiano, poi, è stato notevolmente arricchito dagli stranieri che hanno portato in dote al nostro Paese ben 932.000 i minori, tanti sono i residenti. Tra costoro, più della metà, 6 su 10, sono giovani di seconda generazioni, ovvero nati in Italia. La più alta percentuale di giovani di seconda generazione in Italia è a Prato, dove sono il 19,7% sul totale della sua popolazione straniera. Seguono Mantova (17,2%), Cremona (17%), Brescia e Reggio Emilia (16,9%); al Sud Trapani (14,2%) e Palermo (12,7%). I minori immigrati o figli di immigrati, in generale, invece, hanno in Cremona la loro città “ideale”, dove sono il 27,6 per cento della popolazione straniera. Seguono Lodi (27,3%), Brescia (27,2%), Mantova (27%) e Bergamo (26,9%). Ultima provincia italiana, per numero di minori sulla popolazione straniera, è Ogliastra, con il 15,1 per cento.

 

Si tratta di un dato tutt’altro che da sottovalutare. Senza il contributo straniero nel 2009 il bilancio italiano tra nascite e morti, sarebbe stato negativo. Le donne immigrate, infatti, in media fanno più figli di quelle italiane: 2,05 contro 1,33. E, nel 2009, hanno dato alla luce ben 100mila bambini. Tale dato si riflette anche nella percentuale di minori tra gli italiani e tra gli stranieri: nel primo caso sono il 16,9 per cento, nel secondo il 22. Una curiosità, infine: tra i nomi italiani più gettonati dai genitori non italiani per i propri figli, troviamo Alessia, Giulia e Sofia per le bambine; Matteo e Alessandro per i bambini. I nomi stranieri più comuni dati ai propri figli sono, invece, Aya, Malak e Hiba per le femmine; Adam, Mohammed, Rayan, Omar, Cristian, Kevin e Youssef .

< br/>
© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.