BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

MEDICINA/ Gli danno 3 mesi di vita. Lui spende tutto, ma la diagnosi è sbagliata

Pubblicazione:

Il film Non è mai troppo tardi  Il film Non è mai troppo tardi

 

 

NON E’ MAI TROPPO TARDI - L’idea di una lista del genere è stata resa popolare dal film «Non è mai troppo tardi» con Freeman e Nicholson, che in inglese si intitola «The Bucket List», cioè la lista del secchiello. In inglese infatti «dare un calcio al secchiello» è un sinonimo di morire. In «Non è mai troppo tardi» due amici decidono di realizzare le loro ambizioni di una vita prima di morire. La lista di Ismay includeva semplici aspirazioni come portare il suo nipotino di tre anni al Villa Park, lo stadio di Birmingham, o giocare a golf al «K Club», in Irlanda. Ma elencava anche propositi più bizzarri come recitare in una pantomima e possedere una Mercedes nuova di zecca. Pur non sapendo se sarebbe stato ancora vivo per la prima, Dave si è presentato ai provini come dama per una pantomima in una produzione locale e ha sperperato 26mila sterline per un macchinone nuovo di zecca.
 

MEGLIO ANDARSENE… IN MERCEDES - Ismay ha spiegato: «So che è una cifra molto alta, ma ho pensato che se devo andarmene preferisco farlo in modo confortevole». Dave ha anche ultimato il suo libro su una vita trascorsa in tv con uno dei più amati comici britannici, intitolato «Bob Monkhouse inedito». E come ultima aspirazione della lista, Dave ha scandito nientemeno che la parola «immortalità». Ex annunciatore delle partite di calcio allo stadio Villa Park, Dave ha ricevuto la terribile diagnosi dopo avere pagato 150 sterline in una clinica privata per una ecografia corporea e un test completo della salute.
 



< PAG. PREC.   PAG. SUCC. >