BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

MEDICINA/ Gli danno 3 mesi di vita. Lui spende tutto, ma la diagnosi è sbagliata

Pubblicazione:

Il film Non è mai troppo tardi  Il film Non è mai troppo tardi

 

 

COLPA DELL’ALCOL? - Gli esami avevano in un primo momento rivelato che stava soffrendo per un aneurisma che non lo metteva in pericolo di vita, ma successive analisi hanno rivelato le anomalie nelle funzioni del suo sangue e dei suoi organi. E’ stato allora che gli hanno detto che aveva il fegato completamente andato a causa di una vita passata a bere smodatamente e che gli restava solo qualche mese da vivere. Dave, che è diventato famoso per la prima volta con Monkhouse grazie a «The Golden Shot», show televisivo degli anni ’70, ha dichiarato: «Ero sconcertato perché non avevo mai bevuto le quantità di superalcolici necessarie per provocare quei danni al mio fegato. A 40 anni ero riuscito a liberarmi dell’abitudine di fumare 60 sigarette al giorno dopo essere stato ipnotizzato in Florida e mi sentivo complessivamente in buona salute».
 

L’ERRORE DEI MEDICI - Ovviamente, dopo avere speso i suoi risparmi, avere finito di scrivere il suo libro e avere accettato di apparire come Mamma Oca nella pantomima al Reddtich Palace Theatre, Dave ha ricevuto un altro shock. Dieci settimane dopo la diagnosi sconvolgente, i risultati della biopsia al fegato hanno rivelato che stava soffrendo di emocromatosi ereditaria – una patologia curabile legata a una presenza di ferro in eccesso nel sangue. Una condizione che può portare a danni permanenti al fegato e ad altri problemi di salute, ma se presi abbastanza per tempo i suoi danni sono reversibili. La cura della malattia di Dave include il drenaggio del suo sangue corporeo fino a che la sua situazione non si stabilizzerà.
 



< PAG. PREC.   PAG. SUCC. >