BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

WATERWORLD NEW YORK/ Le previsioni dicono che nel 2050 la Grande Mela potrebbe essere sommersa dalle acque

L'innalzamento dei livelli dei mari potrebbe sommergere città come New York

newyorksottacqua_R400.jpg (Foto)

New York, il mare a avanza e fa paura. La grande mela si prepara a fronteggiare l’emergenza: è pronto un piano piano anti-acqua.

Ce ne sono di film che annunciano un apocalittico futuro fatto di acque alte e terre sommerse. Da "Waterworld", di e con Kevin Costner, che prevedeva l’ipotesi peggiore e cioè quella di un mondo totalmente sommerso dalle acque, a "The Day After." Quest’ultimo era piuttosto verosimile, immagine di un mondo invaso prima dalle acque alte e poi dai ghiacci. La maggior parte della storia si svolgeva in una New York letteralmente “affogata” sotto le acque tumultuose dell’oceano Atlantico.

Il motivo era lo sconvolgimento delle condizioni climatiche, tema su cui si dibatte ormai da anni. Be’, una New York sommersa dalle acque, stile Venezia, in realtà è presa molto sul serio da studiosi ed esperti di cambiamenti climatici. La New York State Sea Level Rise ha stilato un documento di 93 pagine in cui si cerca di proporre soluzioni adatte per frotneggiare un innalzamento dei livelli del mare.


IN EVIDENZA