BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

FRANCK RIBERY/ La bella Zahia che ha messo nei guai il calciatore francese

Pubblicazione:

Ribery_R400.jpg

Franck Ribery, esterno della nazionale francese e del Bayern Monaco, è stato accusato di avere avuto una relazione con una escort all’epoca dei fatti minorenne, Zahia Dehar. Una vicenda per la quale rischia fino a tre anni di carcere, e che assomiglia in parte a scandali nei quali sono rimasti coinvolti calciatori di tutta Europa.

GIRO DI SQUILLO - Secondo quanto si è scoperto il 18 aprile scorso, tutto il giro di escort di lusso si ritrovava in un locale degli Elisi, lo Zaman. Un night club dove – come ha scritto la Gazzetta dello Sport - un certo Abou, 30 anni, aveva il ruolo intermediario tra ragazze avvenenti, spesso di origine nordafricana, e calciatori. Tra i quali c’era Ribery, che avrebbe cominciato a uscire insieme a una 17enne di origine marocchina. Il giro di prostituzione scoperto dal magistrato francese André Dando ha portato all’arresto di quattro persone, tra cui Abou.

«AFFARE PRIVATO» - Appena la notizia si è saputa, l’avvocato di Ribery ha di fatto riconosciuto il coinvolgimento del suo cliente parlando, in un comunicato diffuso dalla radio RMC, di «affare che nella peggiore delle ipotesi riguarderebbe comunque la sua sfera privata». Il centrocampista del Bayern rischierebbe fino a tre anni di carcere e 45mila euro di multa. Sempre che si riesca a dimostrare che Ribery era a conoscenza dell’età della prostituta. Ribery al contrario ha sempre sostenuto di essere stato convinto che Zahia fosse maggiorenne. Ma ha confessato di aver avuto rapporti a pagamento con lei nel 2009, quando la escort aveva solo 17 anni, e di averle pagato un viaggio in aereo fino a Monaco di Baviera il giorno del proprio compleanno. Lo scandalo rischia di mettere a repentaglio la carriera e la vita coniugale del calciatore, che si è convertito all’Islam dopo essersi sposato con Wahiba Belhami, dalla quale ha avuto due figli.

RIBERY INTERROGATO - Il 19 luglio scorso Ribery è stato messo sotto fermo per un giorno e interrogato nei locali della sezione buoncostume della polizia di Parigi. Il centrocampista risulta attualmente inquisito per istigazione alla prostituzione minorile. Solo il giorno dopo si è saputo che Zahia Dehar, interrogata il 2 giugno scorso, ha raccontato alla polizia di avere mentito sulla propria età a Ribery, e ha fornito dettagli su luoghi e prezzi degli incontri avuti con il calciatore. A rivelarlo è stato il quotidiano francese Le Parisien, venuto a conoscenza dei contenuti del verbale dell’interrogatorio.

 



  PAG. SUCC. >