BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

RICORDO/ Saramago e quel bisogno di riflessione per non essere schiavi della tecnologia

Pubblicazione:

saramagoR400.jpg

Il successo - Raggiunge un certo successo soltanto a metà degli anni Settanta, fino allo scoppio della cosiddetta "Rivoluzione dei garofani", nel 1974, scrivendo poesie, romanzi e testi teatrali. Da questo momento in poi Saramago diventa uno scrittore a tempo pieno e dischiude un nuovo periodo di letteratura post – rivoluzionaria: scrive nel 1977 il romanzo "Manuale di pittura e calligrafia", nel 1980, "Una terra chiamata Alentejo", e lo scritto che lo fa conoscere ai più, "Memoriale del convento", nel 1982. Due anni dopo viene consacrato tra i grandi scrittori con "L'anno della morte di Riccardo Reis" e "La zattera di pietra".

Il "Vangelo secondo Gesù" - Le sue posizioni dure e graffianti nei confronti della religione si fanno esplicite con la pubblicazione nel 1991 del "Vangelo secondo Gesù", che gli causano una profonda rottura con il proprio governo. Il Portogallo si rifiuta di presentare il romanzo in un premio letterario internazionale e, Saramago, insieme alla compagna Pilar, lascia Lisbona per trasferirsi alle Canarie. Il libro ha anche suscitato diverse reazioni del mondo cattolico a causa della durezza con cui sono stati descritti gli avvenimenti ai tempi di Gesù e della troppa libertà interpretativa dell'autore. Il romanzo considerato il suo vero capolavoro esce nel 1995, "Cecità", che apre un nuovo periodo di pesante critica alla società di massa anche attraverso l'utilizzo di  un blog che lo scrittore aggiorna quotidianamente.

Il blog e Berlusconi - E proprio dalle pagine del suo diario virtuale Saramago trova il tempo per criticare duramente la politica del premier Silvio Berlusconi. Pesanti le conseguenze, perché in seguito a tale articolo, la casa editrice Einaudi annuncia di non pubblicare più la raccolta dei suoi scritti sul blog chiamata "Il quaderno". L'opera di Saramago è oggi pubblicata in Italia da Giangiacomo Feltrinelli Editore.

Accusato di antisemitismo per le sue posizioni a favore dei palestinesi in Medio Oriente, l'anno scorso aveva suscitato polemiche in Portogallo per avere sostenuto che il paese sarebbe diventato una provincia di un'Iberia unita.



< PAG. PREC.   PAG. SUCC. >