BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

INGHILTERRA/ Sempre di più i giovani che non sanno da dove vengono i bambini

Pubblicazione:

neonato-r400.jpg

 

 

PARTO E CHIRURGIA ESTETICA - Un’osservazione più seria, che emerge dal sondaggio, considerata la grande quantità di informazioni disponibili su questo soggetto a scuola, tra coetanei e nelle stesse famiglie, è che colpisce quanto questi giovani adulti siano innocenti e creduloni quando si parla di bambini, genitori e parto». E la ricerca ha mostrato inoltre che non è solo l’aspetto dei bambini a importare ai giovani inglesi. Una su quattro (il 26%) delle donne intervistate infatti ha ammesso che potrebbero prendere in considerazione la chirurgia estetica dopo avere partorito al fine di recuperare la forma corporea precedente alla gravidanza. Mentre il 21% degli intervistati ha dichiarato di ritenere che le donne siano più adatte a cambiare i pannolini (a seconda dei punti di vista, solo il 21% o ben il 21%...).


A 28 ANNI L’ETA’ IDEALE - Complessivamente, il 58,33% delle persone ha risposto che la migliore età per incominciare a formare una famiglia è a 28 anni e oltre la metà (il 56,24%) pensa che due bambini sia il numero ideale di discendenti per la famiglia «perfetta». La ricerca, basata su un campione di 2mila persone, è stata commissionata in occasione dell’uscita nelle sale della commedia romantica «Life As We Know It» (Tre all’improvviso), con Katherine Heigl e Josh Duhamel. I due, nel ruolo di una ristoratrice e del direttore sportivo di una rete televisiva, mettono al mondo una bambina pur senza avere una relazione duratura. Dando vita a una serie di scene tra il comico, il drammatico e il paradossale.
 

(Pietro Vernizzi)



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.