BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

CERIMONIA/ La fidanzata si ammala di Sla, 15enne le promette amore eterno

Pubblicazione:

Un anello Irish Claddagh  Un anello Irish Claddagh

 

PROMESSA SOLENNE - Molto toccante il racconto della «cerimonia dell’amicizia», descritta minuziosamente dall’Associated Press. «La coppia sedeva tenendosi le mani e il pastore ha iniziato a pregare – ha scritto l’inviato Allen G. Breed -. Per due volte, Sabrina ha dovuto essere aiutata a respirare artificialmente. Quando è arrivato il momento dello scambio di promesse, la folla si è avvicinata, formando un circolo attorno alla coppia. Matt ha aiutato quindi Sabrina a voltarsi e le ha preso la mano». Solenni le sue parole: «Sabrina, so che questi pochi mesi in cui siamo stati insieme è stato molto duro», ha detto facendo uno sforzo perché la sua voce ferma non gli si spezzasse. «Abbiamo avuto alti e bassi, ma so che qualsiasi cosa accadrà, voglio restare con te e spero che questo duri il più a lungo possibile».
 

IL MOMENTO DEGLI ANELLI - Era cambiato, raccontava Matt, «da qualcuno a cui non importava di nulla a un ragazzo che aveva sempre qualcuno di cui occuparsi». Matt aveva collocato due piccole scatole sul tavolo ricoperto di petali, al centro della sala in cui si teneva la cerimonia. Le ha aperte estraendone gli anelli nuziali, sui quali era decorato un paio di mani che reggevano un cuore in cima al quale c’era una corona. «E’ stato difficile trovare la giusta dimensione - ha ammesso, facendo scorrere l’anello sul dito medio della sua mano destra -. Ma spero che questo vada bene». Sabrina ha cercato di afferrare l’altro anello, ma le sue dita erano deboli e tremanti. Matt le ha preso quindi gentilmente la mano e l’ha aiutata a portare l’anello fino alla sua nocca. Suggellando così la loro reciproca promessa.
 

(Pietro Vernizzi)



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.