BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

GEORGIA/ Chiede ai dipendenti di restituire gli aumenti di stipendio concessi 16 anni fa

Pubblicazione:

denaro_forbiciR400.jpg

Aaron Bavos, direttore dell’amministrazione finanziaria della contea di Gwinnett, ha sollevato le proteste di numerosi impiegati della Georgia, negli Usa, quando lo scorso maggio ha avviato un progetto per «ripulire i crediti ed eliminare le obbligazioni in sospeso». Un’espressione fumosa che nascondeva però un vero e proprio colpo basso: ha chiesto a 180 dipendenti di restituire gli aumenti premio sul loro stipendio pagati nell’ormai lontano settembre 1994.

TROPPI AUMENTI - Un po’ come cioè se avesse chiesto di riavere indietro un regalo fatto 16 anni prima. Secondo la versione di Bovos, come scrive il sito jobs.aol.com, il suo ufficio starebbe tentando di «gestire meglio i patrimoni e le risorse, inclusa la raccolta di aumenti in eccesso concessi ai dipendenti». Nel settembre 1994, nella contea di Gwinnett, è stata istituita una nuova procedura per saldare gli stipendi ai dipendenti, riducendo i tempi di pagamento da 14 a 12 giorni.
L’obiettivo dell’accorciamento dei tempi di pagamento era assicurare che questi impiegati, lavorando per un numero di ore inferiore, ricevessero anche uno stipendio più basso. Ma per contrastare quello che per i lavoratori dipendenti poteva risultare come una riduzione dei compensi nel corso del 1994, i loro stipendi sono stati aumentati, portando a un pagamento in eccesso di 509 persone per un totale di 114.876,55 dollari.

PENSIONI DECURTATE - Ma perché il gesto generoso della pubblica amministrazione è riemerso alla memoria dopo così tanto tempo? Bovos ha dichiarato che la contea ha tollerato questi crediti arretrati per 16 anni e che ora necessitano di essere pagati. E da quando è stata avviata l’operazione per la raccolta di queste somme in eccesso, 329 dipendenti si sono già visti sottrarre i loro debiti dagli stipendi al momento di andare in pensione. In questo modo, si è arrivati a recuperare 75.186,09 dollari. Gli attuali dipendenti che necessitano ancora di restituire il denaro hanno diverse opzioni per saldare il loro debito.
 



  PAG. SUCC. >