BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

PARANORMALE/ La donna ai raggi X: da 32 anni vedo attraverso i corpi delle persone

Pubblicazione:

Julia Vorobjova con la figlia (MK)  Julia Vorobjova con la figlia (MK)
<< Prima pagina

 

Subito la donna ai raggi X è stata sottoposta a una serie di esperimenti scientifici, di cui il primo in Francia, di fronte ai massimi esperti provenienti da diversi Paesi. “Mi mettevano di fronte una serie di immagini, su ciascuna delle quali c’era il volto di un uomo, e io dovevo prevederne il destino- racconta Vorobjova -. Il primo teneva in bocca un sigaro. ‘E’ morto di Aids tre mesi fa’, ho dichiarato. I membri della commissione hanno annuito. La seconda foto era di una ragazza. ‘Disegnerà’, ho subito pensato. Quella ragazza è cresciuta e ora realizza cartoni animati. Nell’immagine successiva c’era una donna in camice bianco. Ho subito capito che la signora non era un medico, ma un'attrice. Nella foto l'ultima compariva il volto sorridente di un bambino di sei o sette anni. ‘Questo bambino è nato con malformazioni congenite agli arti superiori e inferiori – ho rimarcato -. E’ disabile fin dalla prima infanzia ed è nato senza braccia né gambe’”.

 

In Giappone invece è stata messa di fronte a una dozzina di persone con le stampelle e le è stato chiesto di dire quali avessero un gesso finto. Inoltre, le è stato chiesto di eseguire la “scansione” del contenuto dello stomaco delle persone. Dichiarando non soltanto che cosa avevano mangiato, ma anche di che colore era il cibo e se le bevande erano alcoliche. E la donna ai raggi X non ha sbagliato un colpo.
 

E aggiunge Vorobjova: “Una volta sono stata visitata da un oculista, che ha esaminato i miei occhi. I suoi strumenti indicavano che ero cieca. O meglio, che da un occhio non ci vedo del tutto, e dall'altro solo per lo 0,003 per cento”.

 

CLICCA QUI O SUL PULSANTE >> PER CONTINUARE A LEGGERE LA STORIA DELLA DONNA CON GLI OCCHI AI RAGGI X



< PAG. PREC.   PAG. SUCC. >