BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

PRAHLAD JANI / Il santone indiano che non mangia dimostra ai medici di dire la verità

Pubblicazione:

Prahlad Jani  Prahlad Jani

 

Se la pratica, in India, fa parte della tradizione e della cultura Indù, molti sedicenti Breathariani, in occidente, pare che sfruttino la speranza di nutrirsi di sola luce ed energia ed abbandonare così il “fardello” del doversi cibare per fare soldi a palate. Uno dei più noti è Wiley Brooks, più volte apparso in televisione che, per “poche” migliaia di dollari offre ai suoi adepti il segreto dell’immortalità, in seminari di 4-5 giorni. Molti Breathariani occidentali hanno fatto della loro pratica una battaglia sociale, arrivando a sostenere che la lobby del cibo sia la più potente al mondo e solo in virtù della sua manipolazione mentale l'umanità si è convinta della necessità di bere e cibarsi per sopravvivere.

 

Una della associazioni breathariane più note al mondo è l'australiana Jasmuheen. Jasmuheen ha scritto diversi libri, tra cui Nutrirsi di luce, Ambasciatori di luce e Alimentazione pranica. In questi spiega come sia possibile liberarsi dalla necessità di bere e cibarsi. Sparse per il mondo sono nate diverse associazioni per la diffusione del bretharianesimo. Una delle più famose è il Breatharian Institute Of America. Tra gli altri breathariani famosi,ci sono i maestri esoterici Babaji, Saint Germain, Elijah, Giri Bala e Teresa Neumann.

(Pietro Vernizzi)



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.