BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

DISASTRI AEREI/ Chi è scampato alla morte: storie di sopravvissuti tra bombe, cadute da 10mila metri e rockstar salve per miracolo

Pubblicazione:

Travis Barker  Travis Barker
<< Prima pagina

 

TORCIA UMANA – Pasquale Padovano è l’unico a essere scampato alla strage di Linate dell’8 ottobre 2001, e porta sul corpo martoriato i segni di quel tragico incidente. Da allora non ha più ciglia né palpebre, la bocca è una ferita arrossata, l’unica parte del corpo quasi integra sono gli stinchi e i piedi. Quella mattina lavorava come operaio nella palazzina di smistamento bagagli di Linate. E gli piombarono addosso 60 tonnellate di alluminio e 26mila litri di kerosene del boeing Md 87 per Copenaghen. “Dall’ala squarciata – ricorda Padovano – è iniziato a piovere kerosene. Mi sono ritrovato fradicio, in un lago di combustibile. Un attimo dopo, tutto ha preso fuoco. Bruciavo come una torcia, non vedevo che il fuoco”. Un pensiero lo ha salvato: l’idea che, morendo, non avrebbe più visto sua figlia. E così Padovano si è messo a correre e, in questo modo, è riuscito a sopravvivere.

 

ISOLE COMORE – Una sola sopravvissuta anche nel disastro aereo alle isole Comore, dove lo scorso 30 giugno è precipitato un Airbus A310. Si chiama Baya Bakari e al momento dell’incidente aveva 14 anni. Tutti gli altri 152 passeggeri sono morti. Baya è rimasta per oltre 12 ore aggrappata a un pezzo d’aereo in balia del mare, raccontando una volta tratta in salvo di avere udito attorno a lei delle voci nel buio della notte. “Papà, siamo caduti in mare – ha detto al genitore -. Riuscivo a sentire parlare della gente. Ma non potevo vedere niente, era tutto nero intorno a me”. “Ho parlato brevemente a Baya, le ho fatto qualche domanda – ha detto il padre Kassim Bakari subito dopo l’incidente -. Mia figlia è molto timida e fragile, appena in grado di nuotare”.

 

CLICCA QUI O SUL PULSANTE >> PER CONTINUARE A LEGGERE L'ARTICOLO SUI SOPRAVVISSUTI AI DISASTRI



< PAG. PREC.   PAG. SUCC. >