BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

ONTARIO/ Video: il mistero del mostro dalla faccia umana e la coda da topo scoperto dagli indiani

Pubblicazione:

Il mostro trovato in Canada  Il mostro trovato in Canada

 

Da quando le foto sono state pubblicate sul sito della comunità aborigena, si sono diffuse sul web dando il la alle più variegate congetture sulle origini della creatura, spaziando da quelle realistiche a quelle più inverosimili. Alcuni affermano che l’animale, che è ricoperto di una pelliccia bruna ovunque tranne che sul muso e su almeno una zampa, sarebbe un topo muschiato acquatico, una lontra, un opossum, un visone, un castoro o un orsetto lavatore, che avrebbe perso il pelo dal muso mentre il suo corpo andava alla deriva nel lago.

 

Altri commentatori credono invece che si tratti di una specie rara, forse una versione locale del mostro di Montauk, un animale misterioso che si è arenato a Montauk, nello Stato di New York nel 2008. Altri ancora ritengono che si tratti di una variante del Chupacabra, che in spagnolo significa “succhiacapre”, una creatura leggendaria che abiterebbe alcune regioni americane.

 

In ogni caso il segreto del mostro dell’Ontario resta per ora irrisolto, anche perché i suoi stessi resti sono misteriosamente scomparsi. “Non so se sia stato mangiato dai cani, portato via dalle onde del lago o divorato dai gabbiani – ammette Sainnawap -. Tutto ciò che sappiamo è che lì non c’è più e ciò che ci è documentato dalle foto”.

 

Leggi anche: ARCHEOLOGIA/ Quando gli esperti fanno flop: falsi storici e bufale, ecco le dieci più eclatanti
 

 

Leggi: YETI/ Scoperto in Cina un animale mai visto prima: risolto il mistero?

 

Leggi anche: INSETTI KILLER/ L’esperto: dopo le piogge l’attacco delle zanzare tigre. Ma non sono il solo nemico...

 

Leggi anche: AMICI ANIMALI/ Attenti, il vostro gatto è un assassino...


(Pietro Vernizzi)

 

CLICCA QUI O SUL PULSANTE >> PER GUARDARE LA PHOTOGALLERY DEL MOSTRO



< PAG. PREC.   PAG. SUCC. >