BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

CHIRURGIA ESTETICA/ I possibili rischi per chi si rifà il seno e le regole per cercare di evitarli

Pubblicazione:

chirurghi_R375.jpg

 

NECROSI – La morte di alcuni tessuti a causa della manipolazione chirurgica, chiamata necrosi, è inevitabile dopo ogni intervento, benché i rischi aumentino drammaticamente per chi fuma. Fumare infatti riduce l’apporto di sangue ai tessuti. Il chirurgo taglia questi tessuti, e se l’apporto di sangue è già compromesso, è più probabile che si verifichi una necrosi.

 

INFEZIONI – Il loro effetto può essere devastante, perché la rapidità con cui si allargano è tale che spesso è difficile intervenire abbastanza rapidamente per fermarle. E a rischio sono soprattutto le persone non più giovanissime, soprattutto se con qualche problema di salute.

 

LESIONI AI NERVI – Le lesioni ai nervi hanno conseguenze molto gravi perché portano alla paralisi, in alcuni casi permanente. I sintomi sono l’insensibilità e un senso di formicolio. Di solito per fortuna le lesioni ai nervi non durano più di un anno. E’ possibile che si verifichino l’indebolimento o la paralisi di certi muscoli, se i nervi compromessi sono quelli responsabili di determinate parti del corpo. E’ possibile comunque intervenire con una chirurgia ricostruttiva.

 

CLICCA QUI O SUL PULSANTE >> PER CONTINUARE A LEGGERE L'ARTICOLO SUI RISCHI DELLA CHIRURGIA ESTETICA



< PAG. PREC.   PAG. SUCC. >