BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

EX – PUNTO E A CAPO/ Il salone italiano del divorzio. Dove il fallimento matrimoniale fa tanto “chic”

Pubblicazione:

matrimonio_fediR375_12gen09.jpg

“EX – PUNTO E A CAPO”: IL SALONE ITALIANO DEL DIVORZIO - Da fallimento acclarato, concepito inizialmente come rara eccezione e legittimato dal legislatore, a prassi sociale fino ad evento glamour. Questa è la triste evoluzione del divorzio. Non a caso, è nato il primo salone italiano del divorzio. Come se si trattasse di uno Yacht, un mobile di lusso o un oggetto di design da esibire. Si chiama «Ex – Punto e a capo», e l'8 e il 9 maggio riunirà presso l'Hotel Marriott di Milano professionisti, imprese, aziende e associazioni coinvolte nel compito di aiutare coniugi in crisi a divorziare, o coniugi divorziati in crisi. «Due anni fa sono stato a una fiera simile a Vienna, è lì che ho rubato l'idea della manifestazione. Però ci ho messo del mio, puntando su una concezione del divorzio come opportunità e non solo come fatto negativo. Perché la fine di un rapporto d'amore non è la fine della vita, si può sempre ricominciare», ha detto il noto giornalista musicale Franco Zanetti, promotore dell’evento. Il naufragio della vita amorosa, con tutto ciò che questo comporta, è stato trasformato in una fortuita e auspicabile circostanza da festeggiare.


Leggi anche: ARCHEOLOGIA/ Quando gli esperti fanno flop: falsi storici e bufale, ecco le dieci più eclatanti


I CONSIGLI PER I DIVORZIATI - Nel corso del salone italiano del divorzio, Ex – Punto e a capo, saranno elargiti consigli ai single tornati tali, che potranno mettersi in contatto con agenzie matrimoniali, farsi un look alla moda, prenotare viaggi da single o rivolgersi all’agenzia Ciao Amore, di Milena Stojkovic. Dove incontrare «avvocati, commercialisti, psicologi, mediatori familiari. Figure utili a chi decide di divorziare per sbrigare le pratiche legali, risolvere le questioni finanziarie, nonché come supporto psicologico. La fine del matrimonio - ha, infatti, spiegato Milena Stojkovic sociologa originaria di Belgrado -può, provocare un caos emotivo che non tutti sono in grado di affrontare da soli».

 

LEGGI ANCHE LE ALTRE NEWS DI CURIOSITA’ DE ILSUSSIDIARIO.NET

 

PER CONTINUARE A LEGGERE L’ARTICOLO, CLICCA SUL SIMBOLO >> QUI SOTTO



  PAG. SUCC. >