BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

RICERCA USA/ Il "trauma" del primo amore non si scorda mai e può durare tutta la vita. Il trucco? Benessere e autostima

Pubblicazione:

© Dragos Iliescu - Fotolia.com  © Dragos Iliescu - Fotolia.com

 

LA «PREDIZIONE» - Gli effetti neurologici dell’innamoramento nei cinesi sono inoltre diversi a seconda che la relazione sia associata al concetto di tradizione o di modernità. Ma non è stata l’unica sorpresa emersa dalla ricerca. Diciotto mesi dopo il test, i ricercatori hanno svolto un secondo esperimento sui partecipanti cinesi. Chiedendo alle coppie di assegnare un voto da uno a sette alla loro relazione. E anche se tutti i partecipanti erano felici insieme, alcuni di loro hanno risposto con un sei, altri invece con un sette. I ricercatori hanno quindi confrontato le risposte con le scansioni effettuate 18 mesi prima. E il dottor Aron ha dichiarato al «New York Times»: «Per la nostra gioia abbiamo ottenuto dei modelli molto chiari. Abbiamo controllato per vedere se c’erano delle aree del cervello che avrebbero predetto il grado di soddisfazione 18 mesi dopo, e abbiamo ottenuto un risultato molto netto che lo conferma».

 

AMORE PER SEMPRE - Sulla stessa linea d’onda un’altra ricerca, pubblicata nel 2009 da Arthur Aron e da Bianca P. Acevedo sulla «Review of General Psychology», con il titolo «Una relazione a lungo termine uccide l’amore romantico?». Uno studio che prende le mosse da una provocazione dello scrittore Oscar Wilde, che diceva: «Uno dovrebbe essere sempre innamorato. E questo è il motivo per cui non dovrebbe mai sposarsi». Aron e Acevedo hanno quindi realizzato una vera e propria equazione per descrivere il livello di amore passionale in una relazione di lunga durata. E all’interno dell’equazione sono stati inclusi diversi fattori, tra cui il benessere psicologico e l’autostima. Sottolineando per esempio come nell’amore romantico sia essenziale un elevato livello di autostima.

 

CLICCA QUI O SUL PULSANTE >> PER CONTINUARE A LEGGERE L'ARTICOLO SUL PRIMO AMORE



< PAG. PREC.   PAG. SUCC. >