BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

RICERCA USA/ Il "trauma" del primo amore non si scorda mai e può durare tutta la vita. Il trucco? Benessere e autostima

Pubblicazione:

© Dragos Iliescu - Fotolia.com  © Dragos Iliescu - Fotolia.com

 

Il primo amore non si scorda mai. Oltre che il titolo di una canzone, ora è anche una verità provata scientificamente. Merito di due ricerche condotte da psicologi americani e cinesi che hanno controllato le reazioni nelle diverse aree cerebrali attivate dall’innamoramento. L’amore romantico, vissuto soprattutto in giovane età, attiva infatti in maniera tutta nuova i circuiti neuronali dell’ansia e della paura, provocando in noi una specie di trauma. Un’esperienza unica, identica in tutte le culture, secondo quanto è stato scoperto da uno studio condotto dal professor Art Aron della Stony Brook University di New York insieme a tre ricercatori cinesi. Eppure, per quanto unica, l’esperienza dell’innamoramento può durare tutta la vita. A scoprirlo è stato sempre Aron in una ricerca realizzata nel 2009 insieme a Bianca P. Acevedo.

 

COME UNA DROGA - Ancora prima, nel 2005, Aron aveva studiato l’amore romantico negli Stati Uniti e nel Regno Unito, scoprendo l’attivazione dei sistemi del cervello legati alla ricompensa e alla motivazione durante l’innamoramento (gli stessi correlati al gioco d’azzardo e all’assunzione di droga). Nella nuova ricerca, appena ultimata, lo psicologo si è posto tre domande: quali sistemi neurologici sono attivati nelle persone cinesi; se queste attivazioni sono condizionate da differenze individuali all’interno di un contesto culturale di tradizione e modernità; se esiste un collegamento con il grado di soddisfazione che l’innamorato incontrerà nella relazione. Ai 18 cinesi che hanno partecipato al test, svoltosi a Pechino, sono state mostrate la foto della persona di cui erano innamorati e di un altro conoscente, nei cui confronti non provavano quel tipo di sentimento. Scoprendo così, attraverso delle scansioni cerebrali, l’attivazione di aree correlate soltanto alla persona amata.

 

CLICCA QUI O SUL PULSANTE >> PER CONTINUARE A LEGGERE L'ARTICOLO SULLA RICERCA SUL PRIMO AMORE



  PAG. SUCC. >