BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

YOUTUBE RED BULL AIR RACE/ Video - Matt Hall riprende quota dopo che l’aereo entra nella acque del fiume Detroit

Pubblicazione:

aereo-fiume-detroitr375.jpg

MATT HALL RIESCE A NON SCHIANTARSI CON L’AEREO - Il pilota Matt Hall, nel corso delle qualificazioni del Red Bull Air Race, il concorso internazionale di gare di volo, ha rischiato di schiantarsi nelle acque del fiume Detroit, a Windsor, in Canada. E’ riuscito a salvarsi e a non mettere a repentaglio la vita del pubblico grazie ad un’abile manovra che gli ha consentito di riprendere quota.


CLICCA QUI O SUL SIMBOLO >> QUI SOTTO PER CONTINUARE A LEGGERE L’ARTICOLO CON IL VIDEO DI YOUTUBE DI MATT HALL CHE ALL’ULTIMO RIPRENDE IL CONTROLLO DEL SUO AEREO

 

LEGGI ANCHE LE ALTRE NEWS DI CURIOSITA’

 

Nel corso delle qualifiche del Red Bull Air Race, Matt Hall, l’asso del volo australiano, ha rischiato la vita, e per un soffio è riuscito a non schiantarsi sulle acque del fiume Detroit. Il suo velivolo, dopo numerose manovre e piroette, ha iniziato a diventare incontrollabile. Hall, con un’abile manovra, quando il suo aereo ormai impazzito stava per schiantarsi, è riuscito a riprendere il controllo, salire di quota e salvarsi. L’aereo era entrato in acqua con entrambe le ali e con una ruota, ed è rimbalzato come un sasso tirato sul pelo dell’acqua. Se Matt non fosse riuscito a riprendere immediatamente quota, oltre che ad andare incontro ad uno spiacevole incidente dalla terribili conseguenze, avrebbe potuto roteare all’impazzata fino schiantarsi sul pubblico che assisteva dalla rive del fiume. L’aver combattuto in Iraq con la Us Air Force, ha fatto sì che si sviluppasse in lui un istinto capace di salvarlo dalle situazioni più disperate.


Leggi anche: LO STUDIO/ Il caffè non tiene svegli, e se hai il gene "sbagliato" crea ansia

 

CLICCA QUI O SUL SIMBOLO >> QUI SOTTO PER CONTINUARE A LEGGERE L’ARTICOLO CON IL VIDEO DI YOUTUBE DI MATT HALL CHE ALL’ULTIMO RIPRENDE IL CONTROLLO DEL SUO AEREO

 



  PAG. SUCC. >