BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

MIRACOLI DELLA CHIRURGIA/ (Video) Protesi facciale, occhi bionici e arti «militari»: quando la medicina supera la fantascienza

Pubblicazione:

Chrissy Steltz con il figlio  Chrissy Steltz con il figlio

 

Una protesi facciale ha restituito il volto a una donna americana sfigurata da un colpo di fucile da caccia. E’ l'incredibile storia di Chrissy Steltz, residente a Milwaukie in Oregon. A 16 anni la ragazza, che oggi ne ha 27, è rimasta vittima di un terribile incidente. Durante una festa un amico ubriaco le ha sparato accidentalmente un colpo dritto in viso distruggendole occhi, naso e parti del cranio. E' sopravvissuta per miracolo. «Non vorrei più che la gente mi fissasse», ha detto Chrissy Steltz alla rete ABC News. Anche se ha perso completamente la vista, riesce a percepire gli sguardi delle persone che ha di fronte. Chrissy è rimasta senza naso, senza occhi e con una profonda cavità in mezzo al viso, che finora ha cercato di nascondere con una mascherina da notte nera. Ma dopo quel tragico incidente undici anni fa ha imparato a leggere il braille; in una scuola per ciechi ha conosciuto il suo ragazzo e la scorsa estate ha dato alla luce un bambino. E per dimostrare che ce la poteva fare come gli altri, ha terminato gli studi con il massimo dei voti.

 

«NON MI VEDONO PIU’ COME UN MOSTRO» - Tuttavia, Chrissy Steltz aveva un sogno: un viso affinché suo figlio potesse guardarla. E grazie ai chirurghi e alle nuove straordinarie possibilità in campo medico ora ha un nuovo volto. Gli specialisti di chirurgia maxillo-facciale di Eugene hanno infatti utilizzato alcune vecchie foto di Steltz, risalenti a quando aveva 16 anni, e hanno realizzato una protesi che è stata adattata alla sua età attuale. Completa di occhi azzurri, naso e sopracciglia artificiali. Una procedura all’avanguardia, riferisce l'equipe guidata da Eric Dierks. L'impianto di protesi è in silicone, fissato con speciali magneti in titanio alle ossa facciali. Oltre a ciò, la protesi può essere tolta e riaggiustata in ogni momento. La nuova faccia è costata 80mila dollari, una spesa che l'assicurazione sanitaria non ha voluto accollarsi visto che per loro si trattava di un'«operazione di bellezza». In soccorso è arrivato il team di medici che ha deciso di regalarle la protesi. E Crissy oggi è al settimo cielo: «Dopo undici anni ho di nuovo un viso e la gente, ma soprattutto mio figlio, non mi vedono più come un mostro».

 

CLICCA QUI O SUL PULSANTE >> QUI SOTTO PER SCOPRIRE GLI ALTRI PROGETTI PER CREARE L'UOMO BIONICO E PER VEDERE IL VIDEO SU CHRISSY STELTZ



  PAG. SUCC. >