BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

MIRACOLI DELLA CHIRURGIA/ (Video) Protesi facciale, occhi bionici e arti «militari»: quando la medicina supera la fantascienza

Pubblicazione:

Chrissy Steltz con il figlio  Chrissy Steltz con il figlio

 

LE RICERCHE DELL’ESERCITO USA - Un’altra delle più sensazionali scoperte per quanto riguarda le protesi artificiali è stata messa a punto in ambito militare. Durante le guerre in Iraq e Afghanistan infatti numerosi soldati Usa sono rimasti senza braccia o gambe a seguito dell’esplosione di mine. Al punto che la Defense Advanced Research Projects Agency (Darpa) dell’Esercito Usa ha dato vita a un rivoluzionario programma per la creazione di protesi. Uno di questi è il braccio artificiale che può essere controllato naturalmente. Il Darpa ha affidato a un team internazionale, guidato dal Laboratorio di fisica applicata della Johns Hopkins University, il compito di sviluppare questo ambizioso progetto. Dal 2007 gli scienziati stanno lavorando per creare delle braccia artificiali che funzionino esattamente come quelle naturali.

 

PROTESI COLLEGATE AI NERVI VERI - Riuscendo per ora a realizzare Proto 1, un prototipo della prima protesi di braccio che può essere controllato naturalmente, con tanto di percezione tattile e un livello avanzato di libertà di movimento. Proto 1 è un sistema di arti completo che include anche un ambiente virtuale utilizzato per l’allenamento dei pazienti, la configurazione clinica e la registrazione dei movimenti. E a rendere unica la sperimentazione di Proto 1 è il fatto che utilizza i nervi residui degli arti amputati e delle regioni di muscoli inutilizzati in prossimità delle parti ferite, per trapiantarli collegandoli direttamente alle sezioni elettroniche delle protesi. Questa procedura consente un utilizzo più intuitivo del braccio artificiale e una sensazione naturale di contatto e forza nell’afferrare gli oggetti.

 

 

CLICCA SUL PULSANTE >> QUI SOTTO PER CONTINUARE A LEGGERE L'ARTICOLO SULLE PROTESI PIU' INCREDIBILI



< PAG. PREC.   PAG. SUCC. >