BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

FINE DEL MONDO/ Le sei apocalissi descritte dalla scienza che fanno impallidire la profezia Maya del 2012

Pubblicazione:

finedelmondoR375.jpg
<< Prima pagina


ITALIA SOMMERSA DALL’OCEANO POLARE
- Resterebbe soltanto la forza di gravità, che ai due poli (Artide e Antartide) è molto più potente rispetto al resto del Pianeta, in quanto la Terra non è una sfera perfetta ma un’ellisse schiacciata alle estremità. E questo produrrebbe effetti devastanti. I mari sarebbero completamente calamitati dai due poli, creando due oceani alle estremità nord e sud e un’enorme continente lungo l’Equatore. Sommergendo tutta l’Italia, con l’eccezione di Sicilia, Calabria e parte della Puglia, oltre a gran parte dell’Europa, al Canada, alla Russia e a una buona metà degli Stati Uniti. A causa dello svuotamento degli attuali oceani Pacifico, Atlantico e Indiano, si creerebbero inoltre delle super montagne. Il vulcano Chimborazo (Ecuador) raggiungerebbe i 13.615 metri, il Kilimanjaro (Tanzania) i 12.786 e le Ande Colombiane i 12.280 metri.

 


OPERAZIONE ARMAGHEDDON - Altrettanto drammatico, se non peggiore, lo scenario che si creerebbe nel caso in cui l’asteroide Apophis dovesse colpire la Terra. Una probabilità tutt’altro che remota, al punto che nel maggio scorso l’agenzia spaziale federale russa Roscosmos ha annunciato di essere seriamente intenzionata a organizzare una spedizione per salvare il mondo dalla distruzione e intercettare Apophis. Lev Zelioni, direttore dell’IKi, l’Istituto di fisica cosmica dell’Accademia delle scienze, ha precisato di avere coinvolto i suoi esperti nel progetto e che la società che dovrebbe costruire la sonda è la Lavochkin Association specializzata nella costruzione di veicoli spaziali scientifici. Con l’avvicinarsi dell’asteroide si fa sempre più imminente l’ok politico del governo russo, con l’approvazione dell’investimento per la mega operazione.

 


CLICCA QUI O SUL SIMBOLO >> QUI SOTTO PER CONTINUARE A LEGGERE L’ARTICOLO SULLA FINE DEL MONDO

 

 



< PAG. PREC.   PAG. SUCC. >