BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

FINE DEL MONDO/ Le sei apocalissi descritte dalla scienza che fanno impallidire la profezia Maya del 2012

Pubblicazione:

finedelmondoR375.jpg
<< Prima pagina

IL MAYON, BELLO E SPIETATO - Sempre in Islanda si trova il Katla, che conta su un cratere il cui diametro è pari a dieci chilometri e un’altezza di 1.450 metri. Ed è uno dei vulcani attivi più pericolosi che esistano. E questo non soltanto per la sua potenza, dieci volte superiore rispetto al passato, ma soprattutto per la sua frequenza. Le sue eruzioni si verificano infatti con una cadenza tra i 40 e gli 80 anni. E tenuto conto del fatto che l’ultima si è verificata nel 1918, la prossima è imminente e potrebbe dare il colpo di grazia alla già malandata economia europea. Nella lista nera c’è anche il Monte Mayon nelle Filippine, che alcuni chiamano «il vulcano perfetto». Il Mayon si eleva maestoso con i suoi oltre 2.400 metri di altezza e nonostante il suo aspetto elegante, è uno dei crateri che negli ultimi anni hanno provocato più paura.

 


1200 PERSONE ARSE VIVE - Oltre 30mila persone hanno perso la casa nel 2006, mentre nel 2009 alcune decine di migliaia sono state nuovamente costrette a evacuare per salvarsi la vita. Dal 1800 il Mayon ha eruttato più di 50 volte. Tra le colate più tragiche c’è stata quella del 1816, nella quale hanno perso la vita 1.200 persone completamente sommerse dalla lava. E gli esperti si aspettano una nuova eruzione per il prossimo anno.

 

CLICCA QUI O SUL SIMBOLO >> QUI SOTTO PER CONTINUARE A LEGGERE L’ARTICOLO SULLA FINE DEL MONDO

 

 



< PAG. PREC.   PAG. SUCC. >